Tragedia aerea, a bordo i giocatori della Chapecoense (video della squadra)

Sei i superstiti recuperati sul luogo dell’incidente, ma uno è morto nel trasporto all’ospedale. 75 vittime

 

L’aereo che trasportava i giocatori della Chapecoense si è schiantato nella notte vicino a Medellin. La squadra della Serie A brasiliana si recava in Colombia per giocare la finale di Copa Sudamericana.

 

Il comandante della Polizia di Antioquia ha comunicato che i superstiti dell’incidente recuperati erano inizialmente sei. Non ci sono motivi per sperare di trovarne altri. Lo stesso Generale ha dichiarato che le vittime sono in realtà 76. Uno dei sei sopravvissuti è morto durante il trasporto all’ospedale. In seguito è arrivato il ritrovamento di un nuovo giocatore ancora in vita.

Su Fanpage il commovente video del sogno del Chapecoense, infranto con lo schianto dell’aereo.

https://www.facebook.com/fanpage.it/videos/1366220916757417/

Ci sono poi otto giocatori della prima squadra della Chapecoense che non sono saliti sull’aereo perché non convocati per la partita. Sono: Nemen, Demerson, Boeck, Andrei, Hyoran, Martinuccio, Moises e Nivaldo.  I primi superstiti giunti all’Hospital de la Ceja sono l’esterno sinistro Alan Ruschel e il portiere Danilo. Quest’ultimo è poi morto a causa delle ferite riportate.

Un terzo giocatore giunto all’ospedale è Jackson Follmann, il quale ha bisogno di essere trasportato in un’altra sede per la gravità delle ferite. La quarta sopravvissuta è la hostess Jimena Suárez, il quinto il giornalista Rafael Henzel. Chiude il conto dei superstiti Erwin Tumiri, tecnico di volo.

L’aereo caduto in Colombia, con 81 persone a bordo, aveva segnalato problemi all’impianto elettrico. A renderlo noto, in un comunicato, è l’aeroporto internazionale di Medellin.

Con la stessa compagnia e con lo stesso velivolo aveva recentemente volato anche la nazionale argentina. L’aereo aveva 17 anni di vita ed era l’unico della compagnia boliviana Lamia. Secondo alcune ricostruzioni, il club brasiliano avrebbe chiesto ieri di poter viaggiare con un altro charter di una compagnia brasiliana. La richiesta sarebbe stata respinta dalle Autorità perché arrivata troppo tardi.