INIZIA LA PRIMAVERA, COME EQUIPAGGIARCI PER UN’ESCURSIONE O UNA GITA FUORI PORTA

Se non siamo pratici di escursionismo non abbiamo un’idea ben precisa di come vestirci in queste occasioni e, soprattutto, cosa portare a seguito per affrontare una giornata all’aria aperta.

È ovvio che l’itinerario verrà scelto in base alla stagione e alle condizioni meteorologiche del periodo.

Se abbiamo deciso di andare in montagna non pensiamo che, anche se farà caldo, sarà più semplice, anzi, se il sole batte forte, il cammino sarà più faticoso e avremo bisogno di un berrettino e di un paio di occhiali da sole.

È ovvio che dentro lo zainetto metteremo anche una bella borraccia d’acqua.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, a prescindere del periodo, la cosa ideale è vestirsi a strati, in modo tale che si possano affrontare tutte le condizioni climatiche perché, si sa, in montagna possiamo essere colti da cambiamenti repentini del tempo.

È importante, a prescindere da cosa indossiamo, essere comodi e liberi nei movimenti.

L’abbigliamento adatto ormai prevede sempre la presenza di una maglia di lana o il rivoluzionario pile, che si contraddistingue per la leggerezza, il calore e la traspirabilità.

I pantaloni, nelle stagioni calde, andremo a sceglierli leggeri ma, è preferibile indossarli lunghi, in modo che ci proteggano le gambe da eventuali rovi o dalle piante spinose.

Indispensabili per questo tipo di attività sono anche le giacche a vento, che andremo a graduare in base alla stagione in corso. Come dice il nome stesso, le giacche a vento ci riparano dal vento ma, possono essere anche impermeabili, più o meno imbottite e fatte di materiali altamente tecnologici che ci consentono di ripararci in situazioni avverse e allo stesso fanno traspirare la nostra temperatura corporea interna.

Abbiamo necessità, in questi casi, di riparare anche il nostro zainetto e quindi porteremo con noi una mantellina per coprirlo in caso di precipitazioni.

Poi arriviamo a un’altra cosa fondamentale, le calzature. Per quanto riguarda le scarpe da trekking abbiamo l’imbarazzo della scelta, possiamo valutare tra i tantissimi tipi in commercio quelle più comode e adatte alle nostre esigenze e al nostro percorso, ricordandoci che dovremo tenerle ai piedi per tante ore.

Se il percorso è erto, porteremo con noi anche dei bastoncini telescopici.

Mi raccomando, ricordiamoci sempre di portare lo zainetto con dentro tutto il necessario per la giornata, cercando di tenerlo il più leggero possibile, ed evitiamo di portare borse a tracolla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here