‘Lady Diana era cosciente’: le ultime strazianti parole dette al pompiere prima di morire

Diana, le registrazioni emerse dal passato

Le ultime parole che la Principessa Diana ha detto al pompiere che l’ha soccorsa dopo l’incidente stanno facendo il giro del web, mettono i brividi

Lady Diana è stata una delle principesse più amate della storia della corona inglese. Le  ultime parole pronunciate prima di morire hanno sconvolto il mondo intero.

Lady Diana, vita di una principessa

Il vigile del fuoco Xavier Gourmelon, ha soccorso Lady Diana in quel drammatico incidente che purtroppo le ha tolto la vita. La Principessa si trovava sotto il ponte dell’Alma a Parigi. Ma solo dopo 21 anni dalla sua morte, il pompieri ha avuto la forza e il coraggio di rivelare le ultime parole della Principessa.

Tra le braccia del suo soccorritore Lady D disse:

“Mio Dio, cosa è successo?“

Poi la principessa perse i sensi e non si risvegliò mai più. Morì alle 4 del mattino del 31 agosto 1997.

Il racconto del pompiere su Lady Diana

Al The Sun, Gourmelon ha raccontato al Sun che quando estrasse la Principessa dalle lamiere era cosciente e aveva gli occhi aperti, ma subito dopo, andò in arresto cardiaco. Con un massaggio cardiaco tempestivo, riuscì a rianimarla e sentì il cuore riprendere a battere. Poi racconta:

Ho notato una lieve ferita alla spalla destra, ma a parte questo non mi sembrava avesse lesioni più gravi. Non c’era sangue sul suo corpo.

La cosa sconvolgente è che il pompiere era convinto che sarebbe sopravvissuta al terrificante schianto. Quando gli dissero però che era morta restò un po’ scioccato.  Allora Diana aveva solo 36 anni.

Xavier ha rivelato che quando ebbe la chiamata alla caserma Malar, dove era in servizio come ufficiale, non sapeva chi fosse stato coinvolto nell’incidente, non avrebbe mai immaginato che si trattasse di Lady Diana:

Eravamo molto vicini e ci sono voluti tre minuti per raggiungere il ponte dell’Alma [dove è avvenuto lo schianto]. Avevo una squadra di 10 uomini, siamo stati i primi a soccorrerla.

Gourmelon sdraiò la Principessa sul fondo dell’auto:

Si muoveva leggermente. Era viva. Le ho preso la mano e le ho detto di stare tranquilla che eravamo lì per aiutarla.

Diana però  d’un tratto smise di respirare, era in arresto cardiaco. L’ufficiale intervenne tempestivamente:

Le ho fatto un massaggio cardiaco ed è tornata a respirare. Per quello che ne sapevo, quando salì sull’ambulanza era ancora viva e credevo proprio sopravvivesse. Il ricordo di quella notte resterà sempre vivo in me.

Xavier capì che era la Principessa inglese solo quando uno dei paramedici glielo rivelò:

Sono rimasto scioccato. Salii sull’ambulanza e la guardai, solo in quel momento la riconobbi.

Gourmelon ha mantenuto il silenzio per 21 anni. Ma ora che è in pensione e ha lasciato i vigili del fuoco non è più vincolato dal segreto d’ufficio per questo ha raccontato nei dettaglio ciò che accadde quella triste notte.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Susy Caruso: