Perde la memoria a 25 anni per una infezione al cervello: la ragazza non riconosce più nessuno

25enne inglese perde i ricordi

Perde la memoria a 25 anni. E’ quanto accaduto a una ragazza inglese che dopo essersi risvegliata dal coma, non ricordava più nulla del suo passato. Tutti i suoi affetti sono scomparsi improvvisamente dalla mente, come un colpo di spugna.

Perde la memoria a 25 anni: la storia di Fran Geall

Fran Geall, questo il nome della sfortunata ragazza, è originaria di Falmouth, in Cornovaglia ed è una biologa marina. Stando a quanto si apprende, tutto ha avuto inizio lo scorso marzo, quando ha cominciato a soffrire di emicranie ricorrenti. Un episodio più violento dei precedenti l’ha costretta ad andare in ospedale. I medici le diagnosticano una encefalite autoimmune, per cui le inducono il coma.

Al risveglio però per la ragazza è cominciato un vero e proprio incubo. La giovane non riconosceva più i suoi familiari, i suoi amici, e non ricordava più nulla dei suoi studi e del suo lavoro. Tutto improvvisamente scomparso. La ragazza che si è ripresa fisicamente, ma che non ha ancora recuperato la memoria, ha raccontato questa sua terribile esperienza al Sun:

“Mi sento come se mi stessi conoscendo di nuovo, perché non ho assolutamente idea di chi fossi prima che tutto questo accadesse”

Quando si è svegliata dal coma, non riusciva più ne a parlare ne a camminare. Attualmente con le terapie è riuscita a recuperare una vita normale, tuttavia la memoria non le è ancora tornata. Quando dopo 5 mesi dal ricovero le è stato detto che poteva tornare al lavoro, la ragazza ha dovuto lasciarlo perché non ricordava più niente dei suoi studi e quindi non era più capace di svolgere le sue mansioni. Attualmente per aiutare a risvegliare la memoria tiene un diario. Riguardo alla possibilità che possa recuperarla, così si sono espressi i medici:

“I dottori non hanno idea se riuscirò mai a riconquistare i miei ricordi, quindi sto vivendo con la prospettiva di dover potenzialmente riapprendere tutto ciò che ho già conosciuto”

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!