Influenza 2018-19: tutto quello che c’è da sapere

Influenza vaccino

Influenza 2018-19: le cose da sapere. Fabrizio Pregliasco, virologo e Ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell’Università degli Studi di Milano, in particolare sottolinea l’importanza della vaccinazione antinfluenzale

Il virus in circolazione quest’anno

Con molta probabilità il virus in circolazione quest’anno sarà l’A H1N1 e il virus B, che diventeranno più temibili col calo delle temperature.

Vaccinazione antinfluenzale gratuita: a chi spetta

La vaccinazione gratuita spetta agli anziani di età pari o superiore ai 65 anni, alle persone ad alto rischio di complicanze, alle donne al secondo e teezo trimestre di gravidanza. La vaccinazione è gratuita anche per chi soffre di patologie croniche a carico dell’apparato respiratorio, cardio-circolatorio, diabete e insufficienza renale surrenale cronica. La gratuità comprende anche chi è affetto da patologie congenite acquisite che danno luogo a una deficit nella produzione di anticorpi, immunosoppressione e patologie infiammatorie a carattere cronico.

Campagna antinfluenzale

Quest’anno la campagna antinfluenzale è partita nella seconda metà di ottobre e si conclude il 31 dicembre.  Gli anticorpi si sviluppano nel giro di una settimana e assicurano una protezione per circa 6 mesi.

Influenza 2018-19: le previsioni

A detta degli esperti, la prossima stagione influenzale dovrebbe essere di intensità media con 4-5 milioni di casi attesi, a cui vanno ad aggiungersi altri 8-10 milioni derivanti da virus respiratori e dalle sindromi parainfluenzali.

Vaccini antinfluenzali

Ne esistono diversi tipi a seconda della formulazione: vi sono quelli adiuvati che danno una maggiore immunizzazione, quelli trivalenti e i quadrivalenti. Il medico di famiglia saprà consigliarvi per il meglio.

L’importanza della profilassi vaccinale

Fabrizio Pregliasco sottolinea l’importanza della vaccinazione antinfluenzale per la tutela della popolazione:

“Fondamentale ricordare che la vaccinazione rappresenta un’importante tutela per la popolazione. Per comprenderne la rilevanza e l’opportunità della vaccinazione è importante divulgare informazioni semplici, ma esaustive”

Influenza: dati OMS

Stando ai dati dell’Organizzazione Mondiale della sanità, l’influenza ogni anno causa tra i 350mila e i 650mila morti. Milioni invece i ricoverati presso gli ospedali.

Influenza: come prevenirla

Basta seguire dei semplice accorgimenti per prevenire l’influenza. Evitare di toccarsi spesso naso, occhi e bocca perché sono vie privilegiate di accesso dei microbi nel nostro corpo. E’ importante disinfettare e far cambiare l’aria condivisa nell’ambiente con chi ha l’infezione influenzale in atto. Per prevenire il contagio è opportuno evitare il contatto con le persone contagiate e lavarsi le mani.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!