Influenza, per i diabetici potrebbe essere molto pericolosa: ecco perché

Nuovo farmaco per il diabete
Nuovo farmaco per il diabete

Influenza: tra i soggetti a rischio vi sono anche i pazienti diabetici. In questi ultimi affetti dalla tipologia diabetica 1 o 2 l’influenza rappresenta un rischio da non sottovalutare.

Influenza: un pericolo per i diabetici

Per i pazienti diabetici l’influenza triplica il rischio di ricovero, quadruplica l’evenienza di finire in terapia intensiva nei pazienti affetti da diabete di tip 1 o 2, e raddoppia il rischio di morte. Tenendo conto dei rischi che l’influenza in termini di complicanze può comportare per i pazienti affetti dalla patologia diabetica, le società scientifiche italiane Sid e Amd nelle nuove linee guida relative alla cura del diabete mellito, hanno incluso anche le vaccinazioni.

In particolare così spiega all’Adnkronos salute, Giancarlo Icardi, professore ordinario di Igiene all’Università di Genova:

“Tra le categoriea rischo c’è un particolare gruppo di pazienti, i diabetici, che purtroppo non ha la percezione di tale rischio. A tal proposito e’ stato predisposto un documento di consenso tra le societa’ scientifiche che si occupano di diabete, Amd e Sid, che in collaborazione con Siti, Fimmg e Simg, in cui viene enfatizzato il ruolo dell’influenza nel provocare morbosità e mortalità nel diabetico, a qualunque età”

Icardi sottolinea l’importanza della vaccinazione antinfluenzale non solo per i diabetici, ma per tutti i gruppi a rischio:

“l’appello rivolto non solo ai diabetici ma anche a tutti i gruppi a rischio è quello di vaccinarsi perché, come spesso diciamo, a noi interessa non tanto aumentare la speranza di vita ma migliorare la qualità della vita. E la vaccinazione antinfluenzale nei diabetici punta a questo obiettivo”

Diabete in Italia

Nel nostro paese vi sono circa 3 milioni di persone affette da diabete, di cui il 6-8% è rappresentato dai bambini. Domenico Mannino, presidente dell’Associazione medici diabetologi riguardo ai rischi per il paziente diabetico speiga che:

“sono legati a una serie di fattori correlati al diabete stesso e ad altre patologie condizionate dalla patologia. Il problema è che quasi il 60% dei pazienti con diabete è ultra65enne, quindi molto spesso con pluripatologia che, se conseguente al diabete è molto spesso di tipo cardiovascolare, quindi la presenza di difficoltà respiratorie legate all’influenza può portare a episodi di scompenso cardiovascolare, infarto, fino al rischio di morte prematura”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!