Tale e Quale Show, Antonella Elia confessa: “Ho abortito per…

Antonella Elia

Antonella Elia non ha mai parlato volentieri del suo dramma personale. La showgirl ha racconto dell’aborto che ha pesato tanto sulla sua vita

Nuova puntata di Tale e Quale Show, la showgirl Antonella Elia interpreta egregiamente una giovanissima Rita Pavone, con la sua Pappa al Pomodoro.

Il dramma di Rita Pavone

Antonella Elia quest’anno fa parte dei concorrenti di Tale e Quale Show: la showgirl, ex ‘Non è la Rai’, in un’intervista al settimanale ‘Chi’, ha rotto il silenzio e raccontato il dramma che si porta dietro da tempo:

“Un aborto a 26 anni. Non ne ho mai parlato, ma è ora di liberarmi da questo peso“.

La concorrente del talent show per vip, dunque, rompe il silenzio.

L’intervista ad Antonella Elia

Ecco cosa ha raccontato una triste Antonella Elia:

“Non volevo crescere un bimbo con un uomo con cui non avrei mai costruito nulla. Volevo essere libera e ora quella voglia di libertà mi si è ritorta contro. Ero giovanissima, lavoravo a La Corrida, con Corrado, e così ho segnato la mia vita. Mi sento incompleta per non aver realizzato una cosa bella. Non ho più incontrato l’uomo giusto e oggi sono sola”.

Poi ha aggiunto:

“Quando ho bisogno, so che lui c’è. Non ha una fidanzata fissa, ma forse è colpa mia, non so staccarmi da lui. Ma siamo felici così: è un’amicizia speciale”

Antonella e la sua esperienza a Tale quale show

La showgirl non ha potuto fare a meno di parlare della sua esperienza a ‘Tale e Quale Show’:

“Ogni volta che mi calo in un personaggio provo un tale mix di ansie, paure e gioie che prima di entrare in scena non mi sento mai ALL’ALTEZZA. La giuria non può sapere l’impegno che ci metto durante la settimana e, allo stesso tempo, non puoi darmi 10, se valgo 5. Forse il problema sono io che sto vivendo Tale e Quale Show come l’occasione della vita. Sembro esagerata, ma non sono una cantante, un’imitatrice o una comica: è la prima volta che metto alla prova le mie qualità artistiche”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!