Massimo Giletti torna in Rai e svela un retroscena clamoroso sul suo contratto

Massimo Giletti

Il conduttore piemontese ospite a ‘Un giorno da pecora’ su Radio1 Rai

Dopo essere stato allontanato dalla Rai, il conduttore Massimo Giletti è passato a La7, azienda televisiva di Urbano Cairo. Lì ogni domenica sera va in onda con ‘Non è l’arena’, programma che gli sta dando grande soddisfazioni anche in termini d’ascolto. Alcuni giorni fa Massimo Giletti è tornato in Rai dopo essere stato praticamente cacciato. Nel dettaglio si è presentato negli studi di Radio1 perché è stato ospite di ‘Un giorno da pecora’.

Massimo Giletti e la vicenda del suo allontanamento dalla Rai

I conduttori della trasmissione radiofonica hanno chiesto a Massimo Giletti chi lo ha mandato via dalla Rai. Il diretto interessato ha risposto in questo modo:

“Mi ha costretto ad andare via il Direttore Generale Orfeo, nella sua libertà assoluta. Poi mi sarebbe piaciuto che si fosse assunto la responsabilità di quel che è successo dopo”.

Successivamente è stato chiesto al conduttore torinese quando tornerà ad essere al timone di una trasmissione sulla televisione di Stato. Giletti ha dichiarato che per il momento non ha nessuna certezza perché ha un buon rapporto con Urbano Cairo, proprietario di La7.

Giletti e la clausola sul suo contratto con La7

E proprio parlando del suo contratto con La7, Massimo Giletti ha sganciato una vera e propria bomba mediatica. A quanto pare c’è una clausola nel contratto del piemontese.

“Ora possiamo svelarlo, c’era un accordo al 30 giugno, una stretta di mano, per cui se avessi voluto tornare in Rai avrei potuto farlo”,

ha dichiarato Massimo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!