Svolta decisiva nel caso Denise Pipitone: ‘E’ stata ritrovata una traccia…

Quella mano è di Denise Pipitone? Si riaccendono le speranze per Piera Maggio

Il caso di Denise Pipitone potrebbe essere finalmente vicino alla svolta decisiva. La piccola  bambina di Mazara del Vallo potrebbe presto tornare a casa

Una delle storie ancora avvolta dal mistero è quella della scomparsa della piccola Denise Pipitone. La bambina è scomparsa da Mazara del Vallo nel settembre del 2004 e da allora molto sono le ipotesi circa la sparizione della piccola.

La verità sulla sua scomparsa

In un primo momento, per la scomparsa della piccola Denise Pipitone era andata sotto accusa la sorellastra della bambina la 26enne Jessica Pulizzi in quanto la piccola Denise è nata dalla relazione tra Piera Maggio e Piero Pulizzi, padre della ragazza. Inizialmente, si era ipotizzato che la ragazza avesse agito insieme al suo fidanzato Chaleb per gelosia. Jessica Pulizzi è stata successivamente assolta per “concorso in omicidio”.

Molti sono i giorni trascorsi dal quel triste giorno, ma la mamma della piccola Piera Maggio non ha mai perso la speranza di riabbracciare la figlia. Anche se sono passati ben 14 anni, Piera Maggio continua incessantemente a combattere per scoprire la verità e soprattutto dare un nome alle persone che sono coinvolte nella sparizione di Denise Pipitone.

Le parole di Piera Maggio e il ritrovamento del DNA

In una recente intervista ai microfoni di Pomeriggio, programma di Barbara D’Urso, Piera ha dichiarato che c’è una svolta importante nelle indagini condotte dalla polizia di Mazara del Vallo:

“Le indagini dei Ris di Messina si starebbero concentrando sulle impronte digitali prelevate nei luoghi che Denise frequentava. E da alcune minuscole impronte di polpastrelli, con le tecnologie attuali, sarebbe possibile estrarre il Dna. Questo sarebbe un dato importante perché permetterebbe di capire gli ultimi spostamenti della bimba”.

E’ stato quindi ritrovata una traccia del DNA. Grazie alle nuove tecnologie, gli inquirenti potranno fare chiarezza sugli ultimi spostamenti di Denis Pipitone e forse in futuro scoprire chi realmente è coinvolto in questa sparizione. La cosa certa è che Piera Maggio non si arrenderà mai.

Speriamo che con le nuove tecnologie e le testimonianze si possa finalmente arrivare alla verità.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!