Morto Alessandro Caligaris, l’artista soffocato da boccone mentre cenava con la fidanzata

Alessandro Caligaris

Il fumettista era ricoverato alle Molinette di Torino dopo essere rimasto soffocato da un boccone di carne

Un tragedia inspiegabile ha colpito il mondo dello spettacolo. E’ morto Alessandro Caligaris, il 37enne fumettista, writer e disegnatore nativo di Torino noto anche per il suo forte impegno nel sociale. La sciagura sarebbe accaduta a causa di un boccone di cibo che lo ha soffocato mentre era a cena con la sua ragazza.

I due si trovavano in una popolare trattoria del capoluogo piemontese. L’artista è deceduto nella giornata di martedì dopo quattro giorni di ricovero presso l’ospedale Mollinette di Torino.

Morto Alessandro Caligaris: la ricostruzione dell’incidente

La tragedia si è consumata nella serata di venerdì scorso mentre era intento ad ingoiare un pezzo di bistecca. Alessandro Caligaris si è sentito soffocare e qualche istante dopo ha perso i sensi. Il vignettista è stato immediatamente soccorso da un medico che era nei paraggi e gli ha fatto la prima manovra d’emergenza in attesa che arrivassero i sanitari del 118. Quest’ultimi sono stati in grado di liberargli le vie respiratorie e poi rianimato al pronto soccorso. Ma in ospedale Alessandro è arrivato in condizioni gravi e, nonostante le cure, Caligaris è morto dopo 4 giorni.

Il cordoglio social per il decesso prematuro di  Caligaris

Ovviamente la morte di Alessandro Caligaris ha sconvolto tutto il mondo artistico, soprattutto quello torinese. Ad annunciare la morte pubblicamente è stata proprio la casa editrice su Facebook.

“Questa è una di quelle notizie che non si vorrebbero mai dare. Purtroppo il nostro amico Alessandro Caligaris ci ha lasciato due notti fa”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!