Muore di cancro dopo aver ricevuto i polmoni di una fumatrice

E’ morta di cancro ai polmoni dopo aver ricevuto il trapianto di questo organo da una fumatrice. E’ questa la triste storia di una donna francese affetta da fibrosi cistica fin dall’infanzia. Nel corso degli anni le sue condizioni di salute si sono aggravate, per cui i medici nel 2015 decidono di effettuare un trapianto di polmoni.

La storia di una donna francese: malata di fibrosi cistica muore per cancro ai polmoni

Punto focale di tutta la vicenda è che la donatrice era una accanita fumatrice. Stando a una ricerca condotta dai medici del Chu di Montpellier e pubblicata sulla rivista Lung Cancer:

“Secondo la banca dati dei donatori, i polmoni trapiantati sono stati prelevati da una 57enne che fumava un pacchetto di sigarette al giorno da 30 anni”

Insomma si tratta di una controindicazione evidente al trapianto, di cui non è stato tenuto conto. In ogni caso gli esami effettuati al momento della morte cerebrale non hanno evidenziato alcunché di anomalo. Tuttavia nel 2017 la signora francese che ha ricevuto il trapianto si ammala di cancro ai polmoni. Viene ricoverata nel reparto di oncologia toracica all’ospedale di Montpellier, dove muore due mesi dopo il ricovero.

Gli autori dello studio sottolineano che:

“Il breve lasso di tempo tra il trapianto dei polmoni e la comparsa della prima anomalia radiologica suggeriscono che la carcinogenesi, il processo che trasforma cellule normali in cellule cancerose, avesse avuto inizio durante la vita della donatrice”.

Il cancro si è poi sviluppato molto rapidamente perché la donna trapiantata assumeva dei farmaci immunosoppressori per evitare il rigetto dell’organo. Così concludono i medici:

“Visto il tempo di latenza, relativamente lungo, del cancro ai polmoni, proponiamo che i trapianti da donatori fumatori o che hanno smesso da poco siano considerati con cautela”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!