Lenti a contatto in piscina: madre perde un occhio a causa di un batterio

Lenti a contatto piscina

Dopo aver nuotato con le lenti a contatto in piscina ha sviluppato una infezione, che le ha causato la perdita di un occhio. Stacey Peoples, è una donna di 49 anni, originaria di Denver, in Colorado. L’infezione le è stata causata da un parassita. Purtroppo i medici non sono riusciti a fare nulla per recuperare l’occhio. La vicenda è stata riportata dal Daily Mail.

Lenti a contatto in piscina: perde l’occhio a causa di un parassita

Ma andiamo a ripercorrere la sua storia. Madre di 4 figli, dopo quel giorno in piscina, Stacey ha cominciato ad accusare dei problemi all’occhio sinistro. In particolare ha raccontatao di aver cominciato a sentire dolore la notte dopo aver trascorso la giornata in piscina. Per mesi ci ha convissuto prima che i medici le facessero una diagnosi precisa. In un primo momento pensavano che potesse trattarsi di una banale irritazione, per cui le prescrivevano dei colliri in gocce. I dolori però non le passavano.

Quando finalmente è  stata sottoposta a degli esami più approfonditi, è risultato che aveva contratto una forma rara di cheratite da acanthamoeba. La donna è stata quindi ricoverata in ospedale. A causa delle fitte lancinanti non riusciva nemmeno ad alzarsi dal letto. I medici hanno provato di tutto per salvarle l’occhio, ma alla fine si è reso necessario un intervento. I medici le hanno effettuato un trapianto di conea, grazie a cui ha potuto recuperare la vista.

Lenti a contatto e Cheratite da Acanthamoeba

L’Achantamoeba è un protozoo causa di una infezione molto rara. L’85% dei casi riguarda i portatori di lenti a contatto. Se l’infezione è molto grave bisogna ricorrere al trapianto della cornea. Per prevenire questa infezione è fondamentale osservare una scrupolosa igiene delle lenti a contatto. In particolare non bisognerebbe usarle quando si va in piscina o si fa la doccia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!