Striscia la notizia sputtana il vicepremier Matteo Salvini: ‘Non è un senatore perché…’

Matteo Salvini

Il tg satirico di Canale 5 contesta il titolo di senatore a Salvini

Ieri sera, in occasione del 30esimo compleanno di Striscia la notizia, il tg satirico ha mandato in onda un servizio clamoroso che riguarda il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Oltre alle caricature web sulla fine della sua storia d’amore con Elisa Isoardi, è stato trasmesso qualcosa che riguarda la carriera politica del leghista.

Striscia la notizia e il servizio di Pinuccio sul vicepremier leghista

L’inviato di Striscia Pinuccio si è recato in Calabria, luogo dove è stato eletto senatore Matteo Salvini. Subito dopo le elezioni che si sono tenute lo scorso marzo, ci sono state delle accese contestazioni. Per quale motivo? Sembra che dei voti di Forza Italia, partito di Silvio Berlusconi, sarebbero andati a Fratelli d’Italia della Meloni e alla Lega.

A rivelare il tutto ci ha pensato Silvia Caligiuri, candidata non eletta al Senato per Forza Italia. La donna, infatti, ha fatto un ricorso perché, secondo il suo parere, sono stati fatti numerosi errori durante la trascrizione dei voti.

Striscia la notizia e le affermazioni dell’inviato Pinuccio

Ma in che senso? Allora, subito dopo i conteggi dei seggi, vengono redatte le liste elettorali. Subito dopo viene trascritto un verbale con i voti di tutti i partiti e va spedito alla Corte D’Appello. In questa occasione è stata mandata a quella di Catanzaro. Quest’ultima realizza un altro registro dopo aver effettuato un secondo conteggio. E proprio nel servizio andato in onda a Striscia la notizia, il conto sarebbe stato fatto male attribuendo dei voti in più a Matteo Salvini e alla sua Lega Nord. Pinuccio, inoltre, ha mostrato un secondo errore:

“Per il Senato, a Caulonia (Rc), la Lega ha preso 21 voti, Fratelli d’Italia 15, Forza Italia 107 e Noi con l’Italia 2. Il totale della coalizione è di 145 voti, che nella trascrizione in Corte d’Appello sono stati attribuiti tutti alla Lega”.

Quindi, in conclusione l’inviato del tg satirico ha detto questo:

“Facendo un conteggio su ciò che abbiamo potuto vedere, il seggio alla Lega non scatta, e quindi Salvini non sarebbe stato eletto in Calabria”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!