Al Bano la brutta notizia dopo ‘il malore’: è arrivata qualche ora fa

Al Bano

Il cantante domenica scorsa doveva presenziare a Domenica Live, il programma di Barbara D’Urso, purtroppo però non è stato possibile per lui presenziare: si parlava di un malore ma la verità è un’altra

Domenica scorsa, Al Bano Carrisi non ha partecipato alla puntata di “Domenica Live” programma campione di ascolti di canale 5 condotto da Barbara D’Urso. La sua assenza ha immediatamente scatenato il gossip: molti si sono chiesti quali sono le reali motivazioni che hanno portato il cantante di Cellino San Marco a non presentati nella trasmissione di Mediaset.

La buca in diretta

In Diretta, Barbara D’Urso ha annunciato ai telespettatori che un amico, molto vicino ad Al Bano, ha mandato un messaggio alla redazione in cui spiegava che il cantante pugliese non si sarebbe presentato in studio perché era stato colpito da un malore dopo il concerto a Zurigo.

Tuttavia, la notizia è stata subito smentita da un comunicato dell’Ansa che ha rassicurato tutti sulle condizioni di salute di Al Bano. Il cantante poche ore dopo era pronto per partire per un nuovo tour in Cina insieme all’ex moglie Romina Power:

“Dallo staff e dai familiari di Albano giungono notizie rassicuranti sul suo stato di salute, tanto che è confermata la partenza di domani per la Cina per un tour.

Il presunto malore

Inoltre, si viene a sapere:

Il chiarimento giunge dopo la notizia sul presunto malore che avrebbe colpito il cantante, di cui ha parlato in tv Barbara D’Urso per spiegare l’assenza del pugliese nella sua trasmissione come era previsto”

La padrona di casa non ha gradito “la buca” delle cantate pugliese: “Noi professionisti andiamo in onda anche con febbre a 40, si fa un’iniezione e si va in diretta”- ha dichiarato Carmelita davanti alle telecamere.

Per la sua assenza, Al Bano Carrisi potrebbe incorrere in una serie di guai: ovvero la penale che Mediaset impone di pagare a tutti coloro che non rispettino i contratti la cui cifra non è ancora stata determinata. Si tratta anche di una somma piuttosto alta.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!