Home Gossip Mario Serpa di nuovo contro Karina Cascella: ‘Lei è come il prezzemolo’

Mario Serpa di nuovo contro Karina Cascella: ‘Lei è come il prezzemolo’

0
Mario Serpa di nuovo contro Karina Cascella: ‘Lei è come il prezzemolo’

Mario Serpa si scaglia nuovamente contro Karina Cascella, lo scontro tra gli opinionisti di Uomini e Donne dai social continua sulle pagine di Uomini e Donne Magazine.

Karina Cascella contro Mario Serpa su Instagram

Un po’ di tempo fa in occasione del suo ritorno a Uomini e Donne per una segnalazione su un corteggiatore, Karina Cascella aveva rivolto un commento molto forte all’opinionista Mario Serpa, seduto dall’anno scorso accanto a Tina Cipollari nel Trono Classico.

Karina ha risposto ad una domanda sul suo profilo Instagram dicendo di trovare la presenza di Mario totalmente inutile. Ovviamente, quest’ultimo ha reagito immediatamente rispondendo a sua volta con una Story su Instagram. Dopo di che Karina ha spiegato che i due si sono sentiti telefonicamente per chiarire.

Karina Cascella si scusa con Mario Serpa

Alla fine di questa telefonata, Karina Cascella ha informato dell’accaduto i suoi followers dicendo di avere esagerato nei toni, ma non pensava di ferire così tanto Mario. L’ex di Salvatore Angelucci ha fatto un passo indietro ammettendo che sicuramente con il tempo Mario avrebbe sviluppato una confidenza maggiore con il programma. Ebbene, la questione non è finita così. Mario ha rilasciato nuove dichiarazioni a Uomini e Donne Magazine.

Mario Serpa: ‘Karina è come il prezzemolo’

Il nuovo opinionista ha voluto svelare dei retroscena dello scontro con Karina. Su Uomini e Donne Magazine, Mario ha spiegato di averla sentita telefonicamente, ma che la conversazione non si è affatto conclusa bene. Lui è rimasto molto ferito, lei ha rincarato poi la dose su altre Stories di Instagram. Infine il duro attacco:

D’altronde lei è come il prezzemolo, sta dappertutto. Io probabilmente parlo poco, ma sempre con cognizione di causa e mai a sproposito.

Questa guerra tra opinionisti è destinata a continuare?