Mario Balotelli vittima di bullismo: “Adesso basta razzismo”

Mario Balotelli
Mario Balotelli

Mario Balotelli e gli insulti razzisti, il calciatore si infuria sui social

Anche se è un campione, Mario Balotelli è stato vittima di insulti razzisti nei suoi confronti. A tutti può succedere, anche se si è un campione riconosciuto, di essere vittima di atti di razzismo. Generalmente si ha la credenza che i personaggi famosi non subiscano questo tipo di violenza, ma non sempre vengono solamente osannati, anche loro vivono questi problemi.

Generalmente i Vip dello spettacolo o del mondo sportivo vivono in un mondo a parte, ovattato e vellutato, distanti da questi luoghi comuni, ma è anche vero che con l’avvento dei Social network, certi tipi di problemi si sono acutizzati.

Non si tratta assolutamente della prima volta che Mario Balotelli venga preso di mira con insulti a sfondo razziale. Anche in questi casi, bisogna reagire e non lasciar passare e Mario ha fatto nettamente capire la sua posizione ed il suo sfogo pubblicando la sua rabbia in una stories su instagram.

Su Instagram lo sfogo di Mario Balottelli

“Voi razzisti meritate una cosa sola. di vivere una vita fino alla chiamata soli! Senza nessuno che vi pensi, senza mancare a nessuno e andarvene un giorno senza essere neanche ricordati. Siete voi la parte malata di questo mondo! Avete rotto il ca***. Ditemele in faccia queste cose, vediamo se lo schermo del computer o del telefono vi proteggerà ancora. (Ps. Non mi scrivete ora ‘Lasciali perdere perché no! No e no! Basta ora’). Basta. Questi non sono gli argomenti da sorvolare”

In effetti guardando il profilo del calciatore, gli insulti ricevuti sono molteplici, molto pesanti, un ragazzo ha scritto pubblicamente:

“Scimmia con la cresta”, “Noi lo sappiamo sempre chi sei davvero”, “I veri italiani sanno che sei solo una m**da”

E la lista non finisce qui, sui potrebbe continuare molto a lungo.

Sono parole senza senso, vergognose e disgustose, la questione sicuramente non finirà qui, anche se Balotelli ha voluto dire basta al clima d’odio che si respira oramai quotidianamente..