Paura per il giornalista di Report Federico Ruffo: ‘Hanno provato ad ucciderlo…

Federico Ruffo

Federico Ruffo, il giornalista di Report ha vissuto attimi di pura paura. Che cosa è successo? Pare che il giornalista si abbia fatto molti nemici

Sono ste ore di paure quelle di questa notte per Federico Ruffo, il giornalista Rai che al momento è impegnato nella conduzione su RaiTre di Il Posto Giusto. Il giornalista è stato vittima di un’intimidazione che poteva rivelarsi comunque fatale.

Federico Ruffo, l’intimidazione pericolosa

Come scritto poche ore fa dal sito Leggo, nella giornata di ieri, attorno alle 4.30 del mattino, qualcuno ha disegnato una croce con della vernice rossa sulla parete e cosparso di benzina il pianerottolo della villetta in cui vive Ruffo. Era chiaro che chi aveva fatto questo sperava nel propagarsi di un incendio dato il liquidi infiammabile.

Insomma, il giornalista avrebbe potuto perdere la vita proprio ieri. Quello che poteva essere un attentato alla vita del giornalista è stato sventato solo grazie all’abbaiare di un cane che ha messo in fuga gli autori del gesto.

Le parole del giornalista Rai

Ruffo, vive da anni al primo piano di una villetta tra Ostia Antica e Acilia. Il giornalista non ha saputo spiegarsi come abbiano saputo, i malviventi, il suo indirizzo. E’ chiaro a tutti che si tratta di su un atto intimidatorio:

«Passo pochissimo tempo in quella casa, non ho idea di come abbiano fatto a sapere che stavo tornando».

Ma chi ce l’ha con lui? Il giornalista Federico Ruffo è, tra le altre cose, anche autore dell’inchiesta sui presunti rapporti tra dirigenti della Juventus, ultrà e ‘ndrangheta realizzata per Report alcune settimane fa.

La redazione del programma di approfondimento di Rai 3 diretta da Sigfrido Ranucci aveva già denunciato sui social la ricezione di minacce e intimidazioni in seguito all’inchiesta andata in onda lo scorso 22 ottobre. Adesso le minacce diventano più serie, è giusto che le forze dell’ordine intervengano.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!