Gabriele Cirilli scoppia in lacrime in diretta: “Il dolore è troppo grande….

Gabriele Cirilli

Gabriele Cirilli ha commosso tutto il pubblico in studio con la sua improvvisa e inaspettata reazione durante l’intervista a Verissimo

Nella puntata di Verissimo, trasmessa poche ore fa su canale 5, l’ospite Gabriele Cirilli viene intervistato dalla conduttrice Silvia Toffanin. Durante l’intervista il comico scoppia in lacrime ricordando la madre scomparsa da poco.

Cirilli e la perdita della madre

Il noto comico a Verissimo parla della recente perdita della madre e non riesce a trattenere le lacrime, si scusa col pubblico per quest’improvviso pianto, è visibilmente emozionato e la Toffanin si commuove insieme a lui.

“Scusate, non volevo piangere in tv ma è morta da dieci giorni e io ho pianto poco”

Queste le parole del comico che provato non riesce a controllare l’emozione nel ricordare con dolcezza il genitore scomparso da pochi giorni. Anche la Toffanin ha gli occhi lucidi e a fatica trattiene le lacrime.

La morte difficile da accettare

Cirilli era molto legato alla madre e la sua perdita è stata dura da accettare. I primi tempi ha sospeso tutti gli impegni di lavoro ma poi ha deciso di riprendere le attività, subendo anche delle critiche per questa sua scelta di ricominciare poco dopo la scomparsa della sua amatissima mamma:

Mi hanno detto che è troppo presto ma non capiscono che il dolore non scompare, ti accompagna per tutta la vita. E poi non si può non lavorare

Cirilli ha avuto il sostegno e l’aiuto della moglie, Maria, per superare questo momento difficile. Già in passato il comico aveva attraversato un periodo difficile, era depresso, e grazie alla moglie era riuscito ad affrontare questo male scaturito a causa degli alti e bassi della sua carriera.

Insomma, un periodo quest’ultimo non molto semplice per il comico che come sempre ha mostrato di avere un animo davvero molto sensibile, scusandosi più di una volta con la conduttrice per la sua reazione: non voleva scoppiare a piangere, ma aveva trattenuto a lungo il suo dolore.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!