Gerry Scotti nella bufera: ‘Caduta Libera sarà sospeso perchè…

Scotti
Scotti l'imbarazzante verità sulle letterine

Gerry Scotti, in questi giorni è stato letteralmente sommerso dalle critiche. Il conduttore è stato accusa di aver suggerito al campione. Ecco cosa è successo poi

Il programma di Gerry Scotti Caduta Libera, in onda su Canale 5 non è più trasmesso al momento, come i telespettatori già sanno. Il quiz condotto dal noto presentatore si è interrotto per dare spazio ad un altro programma sempre presentato da Gerry Scotti.

Caduta libera sostituito: il programma andrà in letargo

Caduta Libera nelle prime puntate non riusciva a stare al passo col programma di Flavio Insinna – l’Eredit- il quiz concorrente in onda su Rai 1. Successivamente il programma di Gerry è riuscito però a tenere testa al quiz di Flavio Insinna, fino ad imporsi in termini di share.

Proprio per questo motivo, visto il risvolto favorevole degli ultimi tempi, Mediaset non avrebbe proprio scelto il momento giusto per sostituire il programma. La speranza ora è che il nuovo gioco a premi “The Wall” riesca a non far rimpiangere Caduta Libera.

Gerry Scotti, resta in Mediaset con altri programmi

Gerry Scotti già l’anno scorso era finito nella bufera. Secondo alcune teorie, il campione in carica nel corso della trasmissione di Canale 5, Caduta Libera, è stato agevolato dalla produzione e dallo stesso Gerry Scotti.

Il conduttore di Caduta Libera è stato accusato di suggerire le risposte e di aver in qualche modo favorito il campione di Caduta Libera, comportandosi di conseguenza in maniera sleale. Tanti i commenti sui social da parte dei telespettatori contro Gerry Scotti. Sul Web in molti hanno lamentato proprio il fatto che il presentatore non si sia risparmiato nell’aiutare il campione Nicolò Scalfi ad andare avanti nel programma.

Così sui social, appaiono commenti come: “Lo abbiamo beccato“, riferendosi a Scotti. Ma la decisione di sospendere il programma, ovviamente non ha nulla a che vedere con il comportamento di Gerry, bensì con la scelta di reintrodurre alcuni programmi di successo degli scorsi anni come The Wall e Chi vuol essere milionario.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!