Per 5 anni gli cola il naso: ma non è un raffreddore

naso liquido cerebro spinale

Un raffreddore per 5 lunghi anni che non passa mai. Greg Phillpotts, un uomo del North Carolina, le ha provate tutte pur di risolvere quello che all’apparenza sembrava nulla più di un raffreddore. L’uomo che ha parlato della sua vicenda alla Abc, ha raccontato che in qualsiasi momento della giornata gli poteva colare il naso.

La storia di Greg: per 5 anni gli cola il naso

L’uomo almeno sulle prime pensava semplicemente di avere un raffreddore, magari più ostinato del solito. Col tempo però visto che il problema non si risolveva in alcun modo, ha pensato che potesse essere allergico a qualcosa o di soffrire di bronchite.

D’altronde anche la mancanza di una diagnosi esatta ha fatto sì che l’uomo convivesse a lungo con questo problema senza mai riuscire a risolverlo. La situazione a un certo punto però è diventata drammatica, finendo col condizionare la sua vita. Così ad esempio racconta Greg:

“Poteva succedere ovunque Sull’aereo o mentre cucini: una volta ho rovinato la cena del Ringraziamento. Non facevo altro che infilarmi fazzoletti nel naso, poi però da febbraio la situazione è peggiorata e non riuscivo più a dormire, tossivo tutta la notte”.

Perde liquido dal naso: la diagnosi giusta

Greg a questo punto torna in ospedale dove finalmente riceve la diagnosi giusta: i medici gli diagnosticano la perdita del liquido cerebrospinale. Così ha spiegato il dottor Alfred Iloreta, del Mount Sinai Hospital di New York:

“Si tratta  del fluido che circonda il cervello, serve a proteggerlo, ad attutire il contatto con le pareti del cranio da shock, traumi, colpi”.

Greg è stato quindi sottoposto a un intervento di chirurgia mini-invasiva per risolvere il problema. In fin dei conti può ritenersi fortunato, dato che questa condizione può comportare anche la perdita dell’udito e la meningite.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!