Gerry Scotti scoppia a piangere in diretta: ‘E’ successo l’incredibile…’

Gerry Scotti

Gerry Scotti è uno dei conduttori più amati perché molto sensibile. Il nostro Gerry è scoppiato a piangere in diretta durante The Wall, ecco perchè

Tanta gioia ed emozioni nella puntata di ieri di ” The Wall”, il quiz in prima serata presentato da Gerry Scotti. I concorrenti, una simpatica coppia di pensionati Napoletani, hanno giocato la partita perfetta, riuscendo a vincere, tra gli applausi degli spettatori, un consistente montepremi.

La partita perfetta dei due pensionati.

Nella puntata di The Wall, andata in onda ieri su Canale 5, i concorrenti sono stati una simpatica coppia di pensionati provenienti da Napoli. I due erano Maria, di 76 anni e Raffaele, di 91 anni. La coppia Napoletana ha giocato in maniera impeccabile la partita che li ha visti protagonisti e persino Gerry Scotti ha più volte riconosciuto durante la partita l’abilità dei due.

E’stato Raffaele ad andare nella stanza isolata per rispondere alle domande mentre Maria è rimasta in studio con Gerry Scotti. Con questa strategia i due sono riusciti ad accumulare un consistente montepremi.

Il momento clou

Il momento di massima tensione si è però toccato quando a Raffaele è stata fatta la proposta di accettare una somma pari a 24 mila euro per abbandonare la partita e ritornare a casa. Il momento della decisione di Raffaele ha tenuto con il fiato sospeso tutto il pubblico in studio ed a casa, dopo qualche minuto presosi per riflettere e ponderare bene la sua decisione, alla fine Raffaele ha ceduto all’Istinto ed ha rifiutato la proposta della produzione per avere la possibilità di continuare con il gioco a premi.

Il coraggio e la determinazione della coppia è stata in seguito premiata, i due si sono aggiudicati infatti un montepremi di ben 90mila euro, tra gli applausi e la commozione del pubblico e dello stesso Gerry Scotti che non è riuscito a trattenere qualche lacrimuccia. In fondo è successo qualcosa di incredibile che si verifica molto di rado.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!