La Prova del Cuoco, lo chef Barzetti choc: “Elisa Isoardi mi ha cacciato perchè…

Barzetti contro Isoardi
Barzetti al veleno contro la Isoardi

A La Prova del cuoco continuano a sentirsi tensioni. Il programma di Elisa Isoardi vive un’altra polemica lanciata dal cuoco Barzetti. Ecco cosa ha detto contro la conduttrice

In questa nuova edizione del programma de ‘La Prova del Cuoco’ condotto da Elisa Isoardi ne stanno accadendo di tutti i colori. Il famoso cuoco, Sergio Barzetti è stato licenziato e lui stesso a svelare i motivi che hanno portato a questa drastica decisione.

La causa del licenziamento di Barzetti

Sergio Barzetti, tramite i social ha spiegato che è stato licenziato dallo show cooking di Rai uno perché “ingestibile e discolo”. Lo chef era molto apprezzato soprattutto quando alla conduzione del programma c’era Antonella Clerici: nelle ultime settimane però era stata data poco importanza alla presentazione dei suoi piatti. Lo chef infatti aveva a disposizione solo pochi minuti per preparare i suoi gustosi piatti.

Il suo debutto a Linea Verde

Questa settimana Sergio Barzetti ha debuttato domenica 25 novembre a Linea Verde su Rai Uno, trasmissione condotta da Federico Quaranta e Daniela Ferolla. Sul suo profilo Facebook ha promesso che non ripeterà più gli errori che ha commesso in passato:

“Visto che mi ha cacciato la Isoardi, prometto di fare il bravo, il serio, non fare battutacce, gestacci o espressioni strane, non lancerò l’alloro e non farò attaccare il brodo”

Critiche nei confronti di Elisa Isoardi

Questa notizia ha subito scatenato l’ira del web che critica la scelta di licenziare lo chef e non manca chi si scaglia contro l’ex lady Salvini. Non sono ancora chiari i motivi che hanno spinto a prendere questa decisione di allontanare lo chef da La Prova del Cuoco.

La scorsa settimana ha fatto discutere molti i fan dello show cooking di licenziare Andrea Lo Cicero. La cosa certa è che il programma ancora non riesca a catturare l’attenzione del pubblico a casa rispetto alle precedenti edizioni.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!