Roberto Burioni apre un sito contro le fake news della medicina

Roberto Burioni, virologo del San Raffaele di Milano, per combattere le fake news circolanti nell’ambito dell’informazione medica, basti pensare ai vaccini, ha deciso di aprire un sito che si affianca alla sua pagina facebook.

D’altronde su internet facendo una semplice ricerca è possibile reperire una miriade di informazioni in campo medico, che però non sempre sono validate da esperti. Il pericolo è proprio quello della diffusione di notizie false e quindi della disinformazione, in un settore molto delicato, quale la salute.

Burioni: un sito contro le fake news

Il sito si chiama medicalfacts.it. Il medico spiega come è nato questo progetto:

“Volevo chiudere la pagina  perchè mi ero stufato, ma mi sono reso conto che in poco tempo ero riuscito a stabilire un rapporto di fiducia con il pubblico, e con i tempi che corrono non si può dilapidare un patrimonio del genere. Ci sono ancora troppe entità che lisciano il pelo ai somari antiscientifici”.

In ogni caso nel sito non si parlerà soltanto di vaccini, ma verrano trattati temi e date informazioni su più argomenti. Sempre Burioni spiega l’intento con cui nasce il sito:

“Ho deciso insieme ad alcuni amici, a partire dal mio collega Nicasio Mancini, di alzare l’asticella e fare qualcosa di più impegnativo. Le bugie circolano su tutto, e questo sarà un posto dove si possono cercare i fatti. Diversi colleghi mi hanno già scritto offrendo il loro aiuto, io spero di aver fatto capire che social media e internet non sono nemici che i medici devono combattere ma strumenti da usare nel rapporto con i pazienti. Il sito sarà utile anche per trovare velocemente risposte su argomenti che magari ho toccato mesi fa su Facebook, che lì sono più difficili da reperire”

Al momento il sito viene finanziato in prima persona dallo stesso Burioni, tuttavia in futuro si augura che che questa iniziativa possa suscitare l’interesse anche da parte delle istituzioni. In particolare il sito si rivolge a tutte le persone interessate a una corretta informazione scientifica. Burioni infine precisa che  due sono i capisaldi fondamentali a cui si ispira: trasparenza e indipendenza.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!