Paolo Ruffini vittima di un furto, rubato il suo furgone: ecco cosa c’è dentro

Paolo Ruffini
Paolo Ruffini, il furto del furgone

Paolo Ruffini sta vivendo attimi di nervosismo e paura: il comico e attore è stato vittima di un furto che potrebbe costargli molto caro

Purtroppo quando si è un personaggio molto famoso, possono accadere episodi come questo che si fa fatica a spiegarsi. Paolo Ruffini è ancora una volta vittima dei ladri: prima in estate e ancora adesso. Pare ci sia un accanimento contro l’attore e comico. Questa volta però il furto potrebbe avere conseguenze piuttosto serie.

Paolo Ruffini, il furto del furgone

Paolo Ruffini è un attore e comico molto amato. Ma avendo un grande talento, oltre che un ingente e considerevole numero di fan, Paolo ha anche tanti nemici a quanto pare. E’ lui stesso a sottolineare quanto, a volte, il successo altrui può dare fastidio:

“Il successo e la felicità a volte danno fastidio”

E’ questo, infatti, il commento che Ruffini fa dopo il furto del furgone che conteneva materiali e attrezzature per l’allestimento dello spettacolo dell’attore toscano. Ma dove è stato rubato? Secondo quanto raccontato dallo stesso protagonista, il mezzo era parcheggiato in via Casilina a Roma, da dove doveva partire, terminato lo show al Brancaccio, verso Bologna per una nuova tappa.

Ma lunedì sera, del furgoncino, si sono letteralmente perse le tracce. Un furto simile potrebbe provocare perdite economiche, i prossimi spettacoli del Ruffini, infatti, potrebbe anche saltare non avendo più una scenografia.

L’appello sui social

Sul suo seguitissimo account Facebook l’attore e comico di Colorado ha scritto, risentito dal furto inaspettato e inspiegabile, il suo appello:

“Se qualcuno lo vedesse in giro mi può mandare un messaggio”.

Si tratta di un camion che non passa inosservato. E’ pieno di adesivi e immagini della troupe dello spettacolo, con tanto di gigantografia dell’attore. Insomma, si fa fatica a non notarlo. Pertanto speriamo che chi ha commesso questa cavolata possa presto restituire il camion pieno delle cose necessarie per lo spettacolo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!