Nadia Toffa la foto rubata in camerino, sguardo triste: fan preoccupati – Foto

Nadia Toffa

Una foto, quella che sta circolando sul web, che ritrae Nadia Toffa sotto una luce diversa. Ecco lo scatto che ha conquistato i fan

La bella Iena Nadia Toffa ha postato una nuova foto, uno scatto particolare che ha fatto preoccupare un pochino i fan. La bella Nadia si mostra pensierosa e triste, ma in realtà, come lei sottolinea nella didascalia, si tratta solo di concentrazione sul lavoro.

Nadia Toffa, lo scatto che preoccupa i fan

L’ultima foto Nadia Toffa, è uno scatto rubato dai suoi colleghi nei camerini de Le Iene. La iena mostra sempre le sue foto senza alcun problema ai suoi fan e anche in questo caso, non si è fatta alcun problema nel mostrarsi. E’ come sempre bellissima.

Parrucca rossa, musetto leggermente imbroccato e occhi bassi. La iena sembra un pochino triste. Ma se si guarda la foto con più attenzione si nota che la iena è china con la testa intenta a leggere quella che probabilmente è la scaletta della serata.

Nadia Toffa, l’ultimo post sui social

La iena ha caricato poche ore fa la foto con la famosa parrucca rossa. Una foto che ovviamente ha racconto subito un gran numero di like, commenti e condivisioni. Tantissimi fan la seguono e sono preoccupati per lei, ma per fortuna Nadia ha rassicurato ancora una volta tutti.

Alla foto ha aggiunto questa didascalia che fa ben sperare:

Buonasera bella gente! Amo questa foto rubata in camerino prima della diretta. Sguardo Pensieroso e concentrato, come prima di una sfida agonistica. Dó sempre il massimo per voi, ci sono al 100% spero si senta da casa 🙏🏿 buon tutto e a presto. Io cenetta fuori con amici, dopo la missione di ieri che fortunatamente è andata in porto Grazie ai vostri in bocca al lupo 💪🏿 💪🏿💪🏿 voi che fate?❤️

Un messaggio che ovviamente ha rincuorato tutti. Il fatto che abbia la forza per concentrarsi sul suo lavoro è indice del fatto che le cure stanno facendo effetto. Speriamo di poter presto sentire dalla sua bocca parole di una completa guarigione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!