Un Posto Al Sole, trame al 7 dicembre: Vera interrogata durante il processo

Il timore di Vera

Lunedì 3 dicembre inizia una nuova settimana con la longeva soap opera ‘Un Posto Al Sole‘ che riesce a tenere incollati al piccolo schermo milioni di telespettatori italiani. Nelle puntate fino a venerdì 7 dicembre Vera (Giulia Schiavo) è chiamata in causa durante l’inizio del processo a carico di Alberto.

La giovane donna deve fare i conti con nuove pressioni che la riconducono al momento in cui ha ucciso la zia, per entrare in possesso dei Cantieri. Roberto e Valerio, dal canto loro mostrano la preoccupazione per il modo in cui Vera deve affrontare la difficile situazione. Lo stesso Ferri è alle prese con le proprie paure dopo essere stato chiamato a testimoniare durante il processo.

Niko e Susanna vogliono convincere Adele a seguire i lavori di ristrutturazione

Guido (Germano Bellavia), invece, arriva a capire che la determinazione non possa bastare a fermare le intenzioni da parte di Cinzia. Il comandante rimpiange la storia vissuta e finita nel peggiore dei modi con Mariella (Antonella Prisco). Niko e Susanna, dal canto loro vogliono a tutti i costi convincere Adele a occuparsi dei lavori di ristrutturazione.

Raffaele (Patrizio Rispo) regala momenti di felicità, pronto ad allestire il presepe. Susanna, invece, comincia ad accorgersi dello strano comportamento da parte della madre mostrando i dubbi al compagno. Adele, però, continua a nascondere la verità e non reagisce alla violenza del marito.

Un amore pieno di ostacoli; Vera messa in difficoltà

Elena, invece, sente la freddezza di Valerio e crede che la storia piena di ostacoli, sia ormai giunta al termine. Marina (Nina Soldano) inizia la sua rivincita e organizza una conferenza stampa dove dichiara il ritorno a capo dei Cantieri. Hanno avuto conclusione le deposizioni da parte di Roberto, Marina e Vera. Alberto ha tentato di fare pressione sulla figlia di Valerio per colpire la giovane donna. Adele non si accorge della gravità della situazione e accetta le scuse del marito.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!