Le mille virtù dell’Aglio, ma lo sapevate che…

Proprietà aglio

Pensiamo un po’ al nostro benessere fisico e andiamo a vedere come la natura può aiutare il nostro organismo a mantenersi in forma e in salute.

Oggi andiamo a scoprire l’aglio e le sue proprietà benefiche; infatti non tutti sanno che è una delle piante medicinali da sempre ritenute indispensabili grazie alle sue innumerevoli proprietà salutari. Ogni spicchio di aglio contiene l’allicina, sostanza che rappresenta il principio attivo più importante e dai benefici migliori; in generale possiamo dire che l’aglio è utile nel combattere l’acne, l’arteriosclerosi, artriti, calli, catarro nei polmoni, pressione alta, è un ottimo disinfettante intestinale e serve anche come rinforzante per i capelli.

Ad esempio si dice che per eliminare i brufoli basti prendere uno spicchio di aglio, ridurlo in poltiglia e strofinarlo sui brufoli e intorno ad essi, l’aglio è un antibiotico naturale e quindi questi odiati inestetismi della pelle scompariranno in breve tempo, c’è un però… l’odore!

Ma se ci si lava con acqua tiepida miscelata a poche gocce di limone, l’odore dell’aglio sulla pelle dovrebbe andare via. Ritorniamo a parlare del principio attivo, l’allicina è importantissima perché ha la capacità di tenere bassi i valori del colesterolo e i trigliceridi nel sangue, questo grazie alla presenza di alcaloidi che agiscono in maniera simile all’insulina, ossia abbassano i livelli di glicemia (zuccheri) nel sangue e per questo motivo l’aglio è ritenuto un valido aiuto nelle cure contro il diabete.

Ma le qualità di questa pianta non finiscono qui, infatti possiamo dire ancora che rafforza il sistema immunitario, è, come abbiamo già detto, un potente battericida su tutto l’organismo, è un potentissimo vermicida, è molto efficace nel regolare la pressione arteriosa, il suo uso previene la formazione di trombi.

Una delle caratteristica più importanti dell’aglio è sicuramente la sua funzione antibiotica;  viene infatti considerato un ottimo aiuto nei casi i cui la flora batterica intestinale non funzioni regolarmente e nei casi in cui sia stata danneggiata da cure precedenti, questo perché  l’aglio, agisce in due modi, inibisce i batteri patogeni, ma nel frattempo aiuta il ripristino della flora batterica intestinale. Ma non finisce qui! Dovete sapere infatti che l’aglio è anche ricco di sostanze minerali ed oligominerali, come il calcio, lo iodio, il ferro, il magnesio e il fosforo; l’aglio fresco poi contiene anche vitamina C, zinco e vitamine del gruppo B.

Che dire con tutte queste proprietà nutritive vale la pena di inserire l’aglio nella nostra alimentazione quotidiana? Andiamo ora a vedere altre qualità dell’aglio; lo sapevate che è in grado di rinforzare e aiutare la crescita dei capelli e regala un aspetto e un colorito sano alla nostra pelle? Pare infatti che doni lucentezza e morbidezza ai nostri capelli grazie all’elevata presenza di zolfo; si dice anche che l’aglio sia un utile rimedio contro il meteorismo e crampi addominali; un’altra proprietà molto importante è la sua capacità di proteggere il nostro organismo dall’ingestione di metalli pesanti, che purtroppo assorbiamo attraverso lo smog e mangiando frutta e verdure contaminate o mangiando pesce come ad esempio il pesce spada e il tonno; gli organi che vengono colpiti maggiormente sono i reni, il fegato e i polmoni, organi che svolgono funzioni vitali per il nostro organismo!

Da numerosi studi è stato rilevato che l’aglio è utilissimo perché alcuni componenti presenti nelle sue molecole riescono a legarsi a quelle dei metalli pesanti che ingeriamo. Risulta quindi più facilitata la loro eliminazione. Da ricordare che come tutti i cibi, anche l’aglio, durante la cottura perde gran parte delle sue proprietà nutritive, quindi se vogliamo essere sicuri che dal suo utilizzo ottiene i risultati descritti allora sarebbe sempre meglio consumarlo a crudo o comunque non sottoporlo a cotture lunghe e con temperature troppo alte. Per quanto riguarda eventuali effetti collaterali, sono veramente pochi  e rari, a parte nel caso di allergie e nel caso di un suo consumo continuo ed eccessivo allora si rischia di incorrere in sgradevoli problemi di alito e anche di cattivo odore della pelle… un uso eccessivo può anche causare gastriti e problemi intestinali, quindi come in ogni cosa ci vuole sempre moderazione! Da evitare in caso di gravidanza e durante l’allattamento.

Inoltre nel caso in cui si voglia utilizzare l’aglio come terapia è bene sempre consultare il proprio medico perché il suo utilizzo potrebbe avere delle interazioni negative con eventuali farmaci che si stanno assumendo. Sia nei supermercati che nelle erboristerie, oggi giorno si trovano molti prodotti a base di aglio. Per capire quali sono i migliori bisognerebbe porre attenzione alle percentuali di allicina contenute; un’alta percentuale di tale sostanza. Maggiore è la probabilità che siano presenti anche le altre sostanze nutritive di cui è ricco l’aglio, ma per quanto riguarda la loro reale efficacia è tutto ancora da valutare. Sempre meglio il prodotto fresco!

Sembrerebbe poi che l’aglio abbia anche proprietà antitumorali, ad un suo alto consumo, deriverebbe una riduzione del rischio di diversi tumori, infatti da studi condotti in Cina sulle popolazioni di regioni diverse, è risultato che le morti per tumore allo stomaco siano significativamente più basse dove il consumo di aglio è maggiore.

Insomma per concludere possiamo tranquillamente affermare che adottare l’aglio nella nostra cucina è sicuramente una sana abitudine; è un prodotto che troviamo in commercio tutto l’anno, non ha un costo elevato, insaporisce le nostre pietanze e fa molto bene alla nostra salute, perciò cerchiamo di ricordarci di metterlo sempre nella nostra lista della spesa! Un consiglio per conservarlo, bisogna riporlo a temperatura ambiente, in un luogo che sia fresco ed asciutto e quando lo usiamo controlliamo sempre prima che non presenti tracce di muffa o che stia germogliando.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!