‘Roberta Ragusa è scappata con l’amante’: la svolta, Antonio Logli innocente?

Roberta Ragusa

Il caso di Roberta Ragusa torna a far parlare di sé. Questa volta pare siano spuntate altre confessioni e testimonianze che avvalorerebbero la tesi di un allontanamento volontario

Nuovi sviluppi nel caso Roberta Ragusa, la donna scomparsa che i più credono sia stata uccisa dal marito, Antonio Logli, che ne avrebbe in seguito occultato il cadavere.

La mozione presentata dalla difesa

Alcune interessanti novità potrebbero riaprire completamente il caso Roberta Ragusa, la donna scomparsa e mai più ritrovata che ha attirato l’attenzione di giornali e programmi televisivi. Il caso Ragusa, ufficialmente, è stato classificato come omicidio, per il quale è stato condannato Antonio Logli, marito di Roberta.

Tuttavia è proprio la difesa di Logli ad aver pubblicato una lettera, nella quale viene avanzata un’ipotesi totalmente nuova, ovvero la possibilità che Roberta sia in realtà scappata con un amante.

Secondo i legali di Logli, questa teoria è fondata su dei fatti,se non reali, almeno realistici e pertanto hanno invitato la giuria ad approfondire maggiormente questa ipotesi.

“Il fatto che alcuni testimoni – hanno scritto gli avvocati di Antonio Logli – abbiano escluso la possibilità di una relazione extraconiugale di Roberta Ragusa non vale a fornire la prova certa della sua inesistenza. L’affermazione al riguardo del giudice è poi contraddetta da specifiche evidenze istruttorie di cui lo stesso, con conseguente travisamento probatorio, non tiene conto alcuno”.

Le prove a sostegno della fuga di Roberta

Il ricorso presentato dai legali della difesa alla Corte d’Appello, CC di cui riportiamo alcuni dei passaggi più significativi, è stata pubblicata anche sul settimanale Cairo editore. Nelle parole della difesa, in sostanza, si dice che non è possibile escludere che Roberta Ragusa avesse un amante.

E dunque, tra le righe, si lascia intendere che, se davvero la donna avesse avuto una relazione segreta con un altro uomo, allora, sempre secondo la difesa, sarebbe lecito ipotizzare che Roberta possa essere fuggita di casa con lui.

“Il fatto che alcuni testimoni abbiano già categoricamente negato che Roberta avesse un amante non significa, a parere dei legali, che questa possibilità debba essere esclusa. Gli avvocati di Logli chiedono dunque di verificare in maniera più approfondita questa eventualità. Non solo, ma avanzano anche una critica nei confronti dei giudici per non aver tenuto conto di alcuni indizi che a loro giudizio potrebbero provare questa ipotesi”

Ma non solo. Per avvalorare la tesi, infatti, i regali di Logli hanno citato anche le parole di un testimone:

“Per quanto riguarda Roberta, posso parlare di un episodio di cui sono venuto a conoscenza dalle chiacchiere di paese. Ovvero, circa cinque o sei anni fa, poco dopo la morte di sua madre, Roberta si era allontanata volontariamente di casa con l’amante per circa due o tre giorni. Non sono mai venuto a sapere chi fosse questa persona con cui si sarebbe allontanata Roberta. Nell’occasione mi venne riferito che Antonio, trascorsi due giorni, era andato a riprendersi Roberta. Non conosco ulteriori dettagli in merito a questa vicenda”

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!