Birillo, il cane eroe che muore per salvare un bimbo

Birillo, il cane eroe che muore per salvare un bimbo, sta commuovendo la rete.

san_benedetto-koCG-U10302505930869I8-640x320@LaStampa.it

Birillo era un cane meticcio di 8 anni e si trovava in spiaggia con i suoi padroni, a San Benedetto del Tronto.
Non ha minimamente esitato quando ha sentito grida di aiuto provenire dall’acqua: dopo qualche abbaio si è lanciato in acqua, con padrone al seguito, per soccorrere Luca. Il bimbo, appena 5 anni, figlio di una coppia bresciana in vacanza, era in spiaggia con la nonna e probabilmente si è allontanato un po’ troppo dalla riva, fino a trovarsi in enorme difficoltà.
Luca è stato tratto in salvo, ma Birillo, il vero eroe della vicenda, ha bevuto troppa acqua ed è morto affogato.
La mamma del bimbo, arrivata immediatamente sul posto, era pronta a ripagare i padroni di Birillo per la perdita subita; la coppia di Salerno, però, non ha voluto nessuna ricompensa, ma ha accettato di far pagare ai genitori di Luca le spese di cremazione del cane e del trasferimento delle ceneri a Salerno.

Una storia davvero commovente, quella del grande eroe Birillo; l’ennesima dimostrazione che un cane, o un animale, può provare un amore più che incondizionato per l’essere umano.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!