Lady Diana, un testimone rivela l’inquietante verità: ‘Quando è morta le hanno…

Lady Diana torna ancora una volta a far parlare di sè e della sua morte. Ciò che emerge dall’ultima testimonianza è davvero inquietante

Cosa è accaduto quel tragico 31 agosto 1997? Un ex fotografo racconta cosa è accaduto a Lady Diana nella notte del 31 agosto 1997, nuove ombre sulla morte della Principessa. Ecco cosa ha raccontato il testimone.

Un testimone racconta la verità sulla morte di Lady Diana

Nemmeno il tempo riuscirà a curare quella tragica ferita. Non c’è pace per il mito di Lady Diana. A distanza di anni, il mistero di quell’incidente sotto il tunnel dell’Alma continua. Ora, grazie a questa testimonianza, più chiarezza potrebbe farsi su quest’intricato caso che ha tanto scosso il mondo intero. Un testimone oculare, un certo Darryn Lyons, rivela al The Sun particolari inediti:

“Tutto quello che hanno raccontato i giornali non è necessariamente la verità”

L’ex re dei pararazzi ed ex capo dell’agenzia Big Pictures era presente nel luogo dell’incidente il giorno in cui Diana è morta.

La testimonianza choc

Il testimone rivela senza filtri quanto accaduto quel giorno, un tragico giorno:

“Sono accadute molte cose strane in quella notte. Forse non si arriverà mai a scrivere la parola fine” rivela al The Sun.“Persino William ed Harry non hanno saputo cosa è accaduto veramente, è stata raccontata una storia per addolcire quell’amara verità.”

Durante l’intervista il fotografo chiarisce che, secondo il suo personalissimo punto di vista la principessa non ha avuto un incidente, ma è stata barbaramente uccisa, vittima di un complotto.

Poi ha continuato:

“Dopo la sua morte sono accadute molte cose inspiegabili. Ad esempio molti fotografi sono stati messi sotto custodia e la polizia ha sequestrato molte prove che sono state scattate sulla scena del crimine. Persino le mie telefonate e quelle del mio team erano sotto controllo. Ho ricevuto anche minacce di morte.”

Infine, il testimone aggiunge:

“L’indagine è stata chiusa nel 2008. È stato accusato l’autista e la sua negligenza”

Il fotografo rivela anche che le foto scattate quel giorno, sul luogo della tragedia, non le ha mai vendute a nessun giornale. Perchè minacciato? Non si è espresso su questo punto molto delicato.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Susy Caruso: