Strage al concerto del rapper Sfera Ebbasta: morti e feriti gravi, ecco cosa è successo

Concerto Sfera Ebbasta
Tragedia al concerto di Sfera Ebbasta

Il concerto di Sfera Ebbasta resterà memorabile per cose assolutamente poco belle. Il rapper ha dovuto assistere ad una vera e propria tragedia

C’è stata una vera e propria strage al concerto di Sfera Ebbasta, morti 6 minorenni: un vero e proprio dramma. Ecco cosa è successo poche ore fa, in un concerto che avrebbe solo dovuto divertire tutti.

Sfera Ebbasta, tragedia al concerto

Una vera e propria strage: al concerto di Sfera Eebbasta, ad Ancona. Purtroppo, per una goliardata, sei persone sono morte nella calca che cercava di fuggire dal locale. La furia e la pura sono stati scatenati dallo spruzzo di uno  spray al peperoncino sulla folla ed ha creato un fuggi fuggi generale. Le vittime sono minorenni: due ragazzi e tre ragazze. Una tragedia.

Il panico si è scatenato sul finire del concerto, tra mezzanotte e l’una. All’improvviso, nella folla, un folle ha usato uno spray urticante e la gente impaurita ha cominciato a fuggire. Le uscite di sicurezza,secondo quanto scritto sul sito dell’Agi, non hanno funzionato. Secondo le fonti, pare ci siano stati 6 morti, e un totale 120 feriti, tra cui dieci gravi, che hanno riportato lesioni per schiacciamento.

Il racconto del papà di uno dei ragazzi al concerto

Al programma su Radio Rai 2, I Lunatici, è intervenuto il papà di uno dei ragazzini che era presente quando è accaduto il fatto. Queste le parole dell’uomo in diretta:

“Mio figlio e i suoi amici sono stati fortunati perché la corriera che avevano preso per andare al concerto ha fatto tardi ed è arrivata poco prima che il fatto succedesse e quindi non hanno fatto neanche in tempo ad entrare”.

Quella che è stata per il ragazzino una sventura, si è rivelato quindi provvidenziale. L’uomo poi spiega:

“L’ingorgo mortale si è creato all’interno della scalinata all’ingresso del locale. Era difficile entrare ed uscire. Sarebbe scoppiata una rissa, me l’ha raccontato mio figlio che si trovava lì. A quanto pare, chi ha usato lo spray urticante sarebbe stato già individuato”

Speriamo che chi ha combinato tutto questo paghi presto.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!