‘Ha perso la vita troppa gente…’ Marco Liorni la notizia choc in diretta poche ore fa

Marco Liorni e il suo 'Italia Si' massacrati in diretta Tv

Marco Liorni è uno dei volti Rai più amati di sempre. Il conduttore, oltre ad essere un grande professionista è sempre stato una persona molto sensibile

Una puntata molto triste quella che si è tenuta poche ore fa a Si Italia di oggi. Il programma si è aperto con la triste notizia.

Marco Liorni sarebbe dovuto andare in diretta alle 16.40 ma ciò non è avvenuto. A causa di una diretta speciale del TG1 dedicata agli ultimi aggiornamenti sulla strage della discoteca in provincia di Ancona.

Italia sì Oggi la puntata è iniziata un’ora dopo

Marco Liorni e la tragica notizia: Il programma è iniziato un’ora dopo, inoltre, si è aperto proprio con la notizia relativa alle morti in discoteca a seguito dello spruzzo dello spray urticante sulla folla. Marco Liorni non ha potuto fare a meno di commuoversi. Il conduttore, molto amato dal pubblico per il suo profondo senso di rispetto per la realtà del nostro paese non è riuscito a trattenersi:

E’ un giorno durissimo oggi. Un giorno che doveva essere di festa, è diventato un giorno di lutto. Noi siamo qui: di solito in questa trasmissione raccontiamo le piccole storie del nostro paese, ma quella di oggi è una tragedia che ci colpisce tutti…

Il conduttore è molto vicino ai parenti delle vittime:

“Sono gli adulti che, sembra ormai evidente, hanno fatto entrare lì troppe persone! Si dice il doppio, o forse il triplo di quelle consentite. Questo abbiamo riservato ai nostri ragazzi”

ha poi aggiunto Marco Liorni a Italia Si, in uno studio in cui è regnato il silenzio più assoluto, per tutta la durata del suo discorso sulla strage che purtroppo ha investito la provincia di Ancora, durante il concerto di Sfera Ebbasta.

Italia Si: Marco Liorni e l’ospite in studio

Dopo la lunga introduzione sulla tragedia di Ancona, Liorni ha fatto salire sul podio Giuseppe Di Tommaso, inviato de La vita in diretta, da lui definito “un sopravvissuto”. Il giornalista ha dichiarato ancora sotto choc:

Ringrazio Dio perchè mi ritengo un sopravvissuto. Doveva essere un momento di festa, di gioia, ma si è trasformato in una serata terribile. Se chiudo gli occhi rivedo ancora quelle immagini e sento sulla mia pelle la gente che mi passa sopra, che cerca una via di fuga, la stessa fuga che cercavo io…”.

Il racconto dell’inviato è stato lungo, dettagliato e decisamente da brividi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!