Pensioni, ultime news su quota 100, stop adv per le anticipate e proroga opzione donna

Pensioni, ultime news su quota 100, stop adv per le anticipate e proroga opzione donna
Pensioni, ultime news su quota 100, stop adv per le anticipate e proroga opzione donna

Pensioni, ecco le ultimissime novità ad oggi. Cesare Damiano, a Rete Sole, ha intervistato il Sottosegretario di Stato al Lavoro e Politiche Sociali. Durigon ha così potuto far luce su alcune importanti questioni riguardanti la riforma delle pensioni anticipate.

Durante la puntata Durigon ha confermato la proroga dell’opzione donna e dell’Ape sociale fino al 31/12/2019. Inoltre ha colto l’occasione per ricordare lo stop dell’aspettativa di vita per le pensioni anticipate. Ma non solo, quota 100 non subirà alcuna modifica, confermati i 2 paletti e 1 divieto. Ecco i dettagli ed il punto della situazione ad oggi.

Pensioni, proroga opzione donna al 31/12/2019: ecco i nuovi requisiti

Damiano ha chiesto al suo ospite i requisiti necessari dal 2019 per accedere alla misura di pensione anticipata denominata opzione donna. Durigon ha così spiegato: ‘Nel 2019 potranno accedere ad opzione donna le lavoratrici che compiranno i 58 anni (se dipendenti o 59 se autonome) entro il 31/12/2018′.
Quindi, purtroppo, è aumentato di un anno il requisito anagrafico contenuto nella legge precedente, la 243/2004. Resta invece invariato (per fortuna) il requisito contributivo, 35 anni.

Pensioni 2019: stop aspettativa di vita per tutte le uscite anticipate

Confermato anche lo stop del meccanismo che regola l’età pensionabile all’aspettativa di vita per le pensioni anticipate. Quindi nel 2019 non scatterà l’aumento dei 5 mesi. Restano dunque invariati i requisiti per andare in pensione indipendentemente dall’età anagrafica: anche il prossimo anno serviranno 41 anni e 10 mesi (per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini) di contributi.

Pensioni, quota 100 tutela molti ma non tutti

Durigon ha spiegato che quota 100 tutela molti, ma non tutti. Ad esempio i disoccupati che hanno solo 36 anni di contributi sarebbero restati al palo. Ecco perché si è deciso di prorogare almeno per 1 anno anche l’ape sociale, in scadenza il 31/12/2018.

Pensioni 2019, quota 100 confermata: 2 paletti e un divieto

Durigon ha confermato i requisiti richiesti per accedere alla nuova misura di pensione anticipata denominata quota 100. Paletto anagrafico: serviranno almeno 62 anni di età. Paletto contributivo: serviranno almeno 38 anni di contributi. E per finire il divieto di cumulo della pensione con i redditi da lavoro autonomo o dipendente.

Pensioni, quota 100: ecco quando partirà

Durigon ha inoltre chiarito quando partirà quota 100: ‘Chi maturerà i requisiti entro gennaio 2019, dovrà attendere 3 mesi per ricevere il primo assegno, quindi, ad aprile. Chi invece li maturerà a febbraio prenderà la prima pensione a maggio e così via’.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!