Video choc sulle spiagge di Gallipoli, sesso in pubblico

Gallipoli
Gallipoli

È ormai qualche giorno che in rete è stato lanciato un video di un ragazzo e una ragazza che, sulla spiaggia della purità a Gallipoli, non esitavano a soddisfare, senza pudicizia e ritegno, i propri bisogni sessuali. Tutto ciò è stato ripreso attraverso la videocamera di uno smartphone e pubblicato sulla pagina Facebook del comitato di Gallipoli.

Questo gesto è un chiaro segno della stanchezza dei cittadini e della loro rabbia nei confronti dei turisti maleducati e indecenti che spesso affollano le spiagge italiane. Tuttavia il video fu semplicemente rimosso perché creerebbe un’immagine errata e inadatta della città stessa. A questo punto è iniziata una vera e propria protesta che accusava il comitato di essere l’artefice di questa maleducazione. Durante la manifestazione sono inoltre emerse molte altre foto e video che ritraggono scene di sregolatezza e di eccessiva disinibizione; ad esempio, alcuni cittadini, hanno immortalato persone che camminavano nude sul lungo mare oppure che urinavano sui muri delle abitazioni.

Purtroppo, una breve linea separa il divertimento da un atto spregiudicato, e a farne le conseguenze sono sempre coloro che abitano nelle località in cui non esistono restrizioni o pesanti sanzioni da applicare a coloro che infrangono le leggi. Insomma, sono state caldamente richieste norme restrittive contro coloro che sporcano, alloggiano abusivamente sulle spiagge e che errano ubriachi fra le vie della città. I risultati di questa manifestazione non sono ancora arrivati, ma di certo le proteste non finiranno qui, perché ormai la collera e l’esasperazione sono tali da consentire ai gallipolini di non arretrare dalla loro salda posizione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!