Mara Venier e Flavio Insinna scoppiano a piangere a Domenica In: ecco il motivo

Insinna e Venier

A Domenica In c’è un momento di commozione che coinvolge la conduttrice e Insinna 

Oggi pomeriggio su Rai Uno è andata in onda una nuova puntata di Domenica In. Tra i vari ospiti c’era anche Flavio Insinna che, durante l’intervista è scoppiato a piangere insieme a Mara Venier. Il motivo? I due conduttori hanno ricordato Fabrizio Frizzi scomparso prematuramente lo scorso marzo.

Domenica In: Mara Vener e Flavio Insinna in lacrime ricordando il compianto Fabrizio Frizzi 

Intervistato a Domenica In, Flavio Insinna ha parlato del suo predecessore a L’Eredità. Ricordando Fabrizio attraverso degli scatti mandati sul led, l’attore romano si è emozionato moltissimo, facendo scendere le lacrime anche a Mara Venier. Addirittura quest’ultima non è riuscita ad andare avanti fermandosi per qualche istante. Dopo essersi scusata col suo pubblico, Insinna ha preso la parola dicendo questo:

“Se un veliero va verso l’orizzonte, dalla riva tu dici: “Sta scomparendo” e poi devi dire “E’ scomparso”. Ma il veliero intanto sta andando… e all’improvviso, dall’altra parte del mare, qualcuno, ridendo, dice: “E’ arrivato!”.

Domenica In: Flavio Insinna spende delle bellissime parole per il collega Carlo Conti 

Durante la lunghissima intervista a Domenica In, Flavio Insinna ha menzionato anche il collega ed amico Carlo Conti. L’attuale conduttore de L’Eredità ha svelato al pubblico di Mara Venier un aneddoto che nessuno si aspettava.

“Sapevo di avere un amico, ma non sapevo fosse un insegnante così bravo ad un altro forse non sarebbe dispiaciuto se il programma non fosse più andato benissimo. Carlo viene sempre di là, abbiamo i camerini attaccati, e mi fa lezione! “,

ha dichiarato Insinna. Quest’ultimo, inoltre, ha detto che Conti è un grande maestro e soprattutto un uomo generoso. Inoltre, l’attore romano ha precisato che la squadra di autori del game show di Rai Uno rispecchiano la sua bravura e generosità.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!