Sarah Scazzi, dichiarazione choc: ‘Gli assassini sono fuori e…’

Sarah Scazzi
Sarah Scazzi, la verità della mamma sul caso

Arrivano delle clamorose rivelazioni sulla vicenda Sarah Scazzi

Era il 26 agosto 2010 quando Sarah Scazzi venne assassinata ad Avetrana. Per questo omicidio sono state condannate all’ergastolo la cugina, Sabrina Misseri e la zia Cosima Serrano. Anche la giustizia ha fatto il suo corso e ha messo la parola fine a questa tragica storia, dal giornalista Francesco Bonazzi del magazine Panorama sta portando avanti di sua iniziativa un’inchiesta. Dopo la strana vicenda dei party al mare, ma anche l’eccessiva assunzione di psicofarmaci da parte di Michele Misseri. Il giornalista ha raccolto le clamorose dichiarazioni di Emilia Velletri, il primo legale di Sabrina.

Le parole di Emilia Velletri

“Non solo non ci dormo la notte perché sono sicura che ci sono due innocenti in carcere, ma sono convinta che gli assassini di Sarah siano in giro, siano tra noi”

ha dichiaro l’ex avvocato della Misseri. Quest’ultima difendeva Sabrina con il consorte Vito Russo. Quest’ultimo successivamente è stato condannato a 18 mesi per favoreggiamento, ma poi assolto dalla Cassazione insieme all’ex moglie dall’accusa di aver distrutto il verbale di un’indagine difensiva.

Le dichiarazioni dell’ex avvocato si Sabrina Misseri

“Tra le tante assurdità che mi hanno contestato in sede disciplinare, c’è quella che sarei andata troppo in televisione e avrei fatto una difesa di Sabrina mediatica”

ha detto Emilia Velletri. Quest’ultima, inoltre, ha detto di esserci andata sei volte in quattro mesi, a fronte di una ventina di richieste di intervista al giorno. Quindi vista la situazione, la legale ha poi consigliato ai Misseri di rivolgersi a Franco Coppi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!