‘Fabio Fazio licenziato’: il suo stipendio troppo alto, il conduttore rischia il posto

Fabio Fazio
Fabio Fazio

Il conduttore Fabio Fazio rischia davvero di perdere il suo posto in Rai. Il motivo? Un cambio al vertice che rischia di fargli perdere la poltrona

Licenziato Fabio Fazio? Questa l’ipotesi che sta circolando in rete da un po’ di giorni. Dopo le parole di Luigi Di Maio in commissione di vigilanza Rai, la cosa potrebbe diventare reale da un momento all’altro.

Fabio Fazio il destino incerto in Rai

Licenziato Fabio Fazio? Luigi Di Maio ammette che in Rai “esiste un caso Fazio”. Sono esattamente queste le parole del Ministro del Lavoro:

 “C’è un caso Fazio in Rai e spero che si possa affrontare presto per quanto riguarda il tema della retribuzione e delle ingegnerie delle case di produzione. C’è un piano della precedente governance valido fino a marzo, ma speriamo che presto possa prevalere il buon senso sulle retribuzioni“.

La replica del presentatore di Che tempo che fa non si è fatta attendere. Il conduttore ha invitato Di Maio a parlare insieme di tutto quello che lui stesso ha menzionato, compenso i compensi che incassa lui in prima persona.

Fazio rischia il posto

Il presentatore, in realtà rischia più di quello che immagina. Che tempo che fa è uno dei programmi più criticati e secondo quanto riportato dalle pagine de La Stampa, invece, si sospetta che ci sia di più dietro queste dichiarazioni ci siano intenzioni ben più serie:

“Il ministro Salvini non manca di sottolineare quanto per lui Fazio rappresenti il nemico e i pentastellati, fino a ieri rimasti a guardare, ora segnano l’inversione di tendenza subordinata all’alleato. Ecco che il ministro Di Maio, in commissione di vigilanza, ha parlato di Fazio come di un «caso»

E’ questo quanto scritto dalla giornalista Michela Tamburrino, che ipotizza che il Ministro voglia far passare il messaggio che l’abbassamento di cachet di Fazio corrisponderebbe ad una netta riduzione del canone. Potrebbe esserci un gran ritorno al posto di Fazio. I nomi di conduttori e giornalisti bravi non mancano: Gabanelli, Floris, Giletti, Porro, Giannini.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!