Michael Schumacher, arriva l’amara verità: nessuno può parlare, ecco il motivo

Michael Schumacher

Michael Schumacher: arrivano delle nuove notizie

Alcuni giorni fa Daily Mail ha riportato una notizia clamorosa che riguarda Michael Schumacher. A quanto pare l’ex pilota della Ferrari, secondo il tabloid inglese, starebbe meglio e addirittura non avrebbe più bisogno dei macchinari per rimanere in vita. Ricordiamo che 5 anni fa l’ex atleta fu vittima di un gravissimo incidente in sci. Il tedesco si trovava sulle Alpi francesi quando, dopo uno scivolone, batté violentemente la testa.

L’ex pilota della Formula 1 potrebbe essere migliorato

Da quel momento in poi Michael Schumacher è rimasto in coma e la sua vita è cambiata radicalmente. In questi cinque anni sono trapelate pochissime notizie sulla salute dell’ex pilota della Formula 1. Sul web sono circolati diversi rumors: chi diceva che era aggravato, mentre altri dicevano stabili, oppure che c’era stato un piccolo miglioramento.

Ma cosa c’è di vero in tutto questo? Lo scoop lanciato da Daily Mail ha fatto saltare dalla gioia tutti i fan del tedesco, anche se fino ad ora non sono giunte né smentite né conferme da parte della famiglia Schumacher. Quest’ultimi, infatti, continuano a mantenere il massimo riserbo.

Micheal Schumacher: non vengono diffuse nuove notizie per evitare allarmismi inutili

Nell’abitazione di Michael Schumacher possono accedere solo pochissime persone oltre ai familiari, tra questi anche degli amici di vecchia data del tedesco. Uno di questi è Jean Todt che sa perfettamente quali sono le vere condizioni di salute dell’ex pilota della Ferrari. Nonostante questo tutti continuano a rimanere in silenzio e non far trapelare nulla.

Ma per quale motivo? Per il momento l’unica cosa certa è che Michael si trova nella sua villa a Ginevra dove da tempo sta lottando per tornare alla normalità. Qualche tempo fa il tabloid inglese aveva ipotizzato che l’ex atleta potesse essere trasferito negli Stati Unti, ovvero in una clinica per malattia cerebrali più importante del Pianeta.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!