Elena Santarelli e la malattia di Giacomo: ultime novità sul figlio

Elena Santarelli
Elena Santarelli e il figlio Giacomo

Elena Santarelli ha rivelato le ultime novità sulla salute del figlio Giacomo, colpito da un brutto tumore

Elena Santarelli spesso ha parlato di suo figlio. Il piccolo Giacomo di soli nove anni, purtroppo è stato colpito da un tumore celebrale che lo ha costretto a subire chemioterapie. Elena, come ogni madre che vive una situazione simile, non sta passando un bel periodo ma non ha mai smesso di mollare, dando forza sopratutto a tutte le famiglie che vivono il suo stesso dramma. La show girl, inoltre, ha voluto raccontare ai suoi fan come realmente stanno le cose e come si è accorta che suo figlio non stava bene.

Elena Santarelli e Giacomo combattono insieme ogni giorno

Elena Santarelli lotta insieme a suo figlio dal 30 Novembre scorso. I due guerrieri, nel corso di questo periodo non si sono mai allontanati e la show girl ha sempre cercato di sostenerlo. Recentemente, la donna ha confessato di non aver mai pianto davanti a lui anche se spesso è stato davvero difficile.

“Coloro che affrontano tale male non devono essere mai trattati da malati”.

Nonostante tutto, il piccolo Giacomo ad oggi sta molto meglio ma continua a sottoporsi a svariati accertamenti.

Ecco come Giacomo ha affrontato le chemio

Durante le chemio, Giacomo ha sempre studiato come se tutto fosse normale, proprio per evitare che il piccolo subisse un trauma. Dallo scorso anno, Elena Santarelli ha spiegato che la sua vita è molto cambiata perché ha capito che basta veramente poco per capire quali sono le cose importanti fondamentali della nostra esistenza:

“il 30 novembre ho ricevuto una cattiva notizia che nessun genitore vorrebbe riceverla”.

Malgrado tutto, Giacomo continua a vivere le giornate in modo normale, correndo, mangiando e sopratutto ridendo insieme alla sua sorellina, con il quale è molto legata. Elena è fiduciosa nella medicina e durante l’intervista ha rivolto un appello proprio ai ricercatori, invitandoli a non fermarsi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!