‘Il Natale ha perso la magia’ Gerry Scotti il dramma per il figlio Edoardo: ecco cosa è successo

scotti
Il vitalizio di Gerry Scotti

Gerry Scotti ha raccontato in un in un’intervista a cuore aperto il suo Natale, un giorno che purtroppo il conduttore vive con tormento

Il noto conduttore Gerry Scotti sul giornale di più tv parla del Natale e di cosa farà la sera del 24 Dicembre quando presenterà il concerto di Natale nell’aula Paolo VI, in Vaticano. Gerry è entusiasta ed onorato di presentare questo importante concerto e fa delle rivelazioni sul suo Natale del passato.

Gerry Scotti e il concerto di Natale

Gerry Scotti , intervistato per il giornale di più tv, dice che la sera del 24 Dicembre, quando presenterà il concerto di Natale in Vaticano, la prima cosa che farà sarà ringraziare il Signore per le tante cose belle che ci sono nella sua vita: perché è reduce da un periodo lavorativo pieno di successi ma soprattutto perché nella sua vita ci sono tante persone che ama e a cui vuole bene, soprattutto il figlio Edoardo e la compagna.

Proprio in merito alla moglie Gerry dice che grazie a lei ha riscoperto la magia del Natale . Natale in Vaticano andrà in onda la sera del 24 Dicembre e sarà riproposto in replica il 25 Dicembre. Gerry dice di essere onorato di condurre questo concerto e quest’anno è particolarmente entusiasta perché avrà la fortuna di presentare anche il cantante Josè Feliciano, uno dei suoi preferiti.

La serata del Vaticano oltre ad essere una serata di spettacolo e musica è un occasione importante per raccogliere fondi per i più bisognosi.

Gerry e i Natali difficili in cui ha sofferto

Gerry Scotti, intervistato a Dipiù tv ci svela che i Natali della sua infanzia sono stati i più belli della sua vita ed ha un bellissimo ricordo di quei momenti trascorsi con i genitori ed i nonni. A quei tempi Gerry non se la passava bene economicamente e anche se quei Natali lontani erano poveri di cose materiali dice erano ricchi di gioia. Però adesso che i suoi genitori non ci sono più il Natale ha un sapore più amaro.

Il conduttore ricorda in particolare il Natale del 1992 lo ricorda con grande nostalgia perché insieme al Natale dell’anno successivo,sono stati gli unici che il figlio è riuscito a festeggiare con tutta la famiglia al completo. Purtroppo la sua famiglia poi a poco a poco, racconta, è andata in frantumi. Sono venuti a mancare prima la madre, poi i nonni materni del figlio Edoardo e infine il papà di Gerry. Inoltre si è separato dalla moglie. Ma per fortuna ha incontrato alcuni anni fa Gabriella, la sua attuale compagna, e grazie a lei Gerry ha riscoperto la magia del Natale.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!