Elena Santarelli, l’addio: il gesto clamoroso per il figlio Giacomo

Elena Santarelli

La showgirl laziale lascia i socia network

Alcune ore fa Elena Santarelli ha preso una decisione clamorosa che nessuno si aspettava. La showgirl laziale e moglie di Bennardo Corradi ha detto addio ai social network. Per quale motivo? La donna ha detto che lo fa per godersi in modo sereno e senza stress le feste natalizie in compagnia della famiglia e in particolare del figlioletto Giacomo.

Ricordiamo che quest’ultimo ha un cancro al cervello e da tempo si sottopone a dei cicli di chemio. La Santarelli ha augurato il Buon Natale a tutti e ha salutato per il momento tutti i suoi seguaci. La soubrette, che con l’ex calciatore Corradi, sta vivendo un periodo abbastanza delicato ha deciso di staccare la spina e prendersi una pausa dal mondo del web.

Elena Santarelli e l’ultimo messagio su Instagram

“Volevo augurare a tutti un ‘sereno Natale’, cercate di vincere ogni tristezza, di voler bene a chi è con voi, di stupirvi della vita io farò un po’ di detox dai social… see you soon #buonnatale #loveiseverywhere #bichon #doglover #bichonàpoilfrisé”,

è questo il messaggio con tanti di hashtag che Elena Santarelli ha scritto su Instagram a corredo di uno scatto in cui mostra il suo Bichon à poil frisé. Ovviamente i suoi followers non sono rimati a guardare, infatti in pochissimo tempo sono arrivati centinaia di commenti nel quale gli auguravano il Buon Natale. Inoltre in tanti hanno incoraggiato Elena ad essere forte per sconfiggere il tumore che ha colpito il figlio Giacomo. (Continua dopo il post)

Elena Santarelli parla del figlio Giacomo

Da più di un anno Elena Santarelli ha provato in tutti i modi di affrontare la malattia del figlioletto Giacomo sempre col sorriso sulle labbra e recentemente ha confidato questo:

“Il percorso è lungo ma confidiamo di essere nell’80% che si salva. Il momento più brutto è stato quando di notte, con la torcia in mano, andavo a raccogliergli i capelli sul cuscino per non farglieli trovare al mattino. Quei momenti erano una pugnalata”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!