Mara Venier perde le staffe davanti a tutti: ‘Pure a Natale mi devi rompere le pal*e?’

Mara Venier

La conduttrice veneta perde le staffe sui social 

All’apparenza Mara Venier sembra una donna molto calma e scherzosa. Peccato che quando la conduttrice veneziana viene offesa fa uscire il suo carattere abbastanza duro. E’ proprio nella giornata odierna la donna ne ha dato la dimostrazione.

In occasione delle festa di Natale, dopo aver condotto la puntata di Domenica In, la Venier, il marito e la sua famiglia sono volati nella Repubblica Domenicana. Ma anche in vacanza Mara ha dovuto fare i conti con gli haters. Dopo aver postato uno scatto che la ritrae in costume in spiaggia, un leone da tastiera l’ha insultata. Parole che non sono state digerite dalla diretta interessata che ha deciso di replicare.

Mara Venier si scaglia contro un utente sui social 

Durante l’anno, Mara Venier e il consorte Nicola Carraro molto spesso si recano ai Caraibi per passare qualche giorno di relax e divertimento. La coppia addirittura ha acquistato una casa in quei luoghi. Per passare un Natale alternativo e lontano dal freddo, la conduttrice veneziana in questi giorni si trova lì.

Una scelta che non è stata gradita da qualche haters che non ha perso tempo a criticarla sul suo profilo Instagram. L’odiatore di turno ha chiesto alla presentatrice di Domenica In di andare a servire il pranzo ai poveri di San Egidio piuttosto che spassarserla con i soldi della Rai ai Caraibi. A quel punto la Venier non ci ha visto più e ha sbottato in questo modo:

“Mi scusi, perché lei mi deve rompere le p. anche il giorno di Natale…”.

Mara Venier e la rabbia contro un follower 

“Ma possibile che ci sia sempre qualche rosicone a criticare tutto? Io faccio la mia vita e lei faccia la sua”,

ha aggiunto anche Mara Venier su Instagram. Una reazione che è piaciuta a tutti gli altri seguaci che hanno preso le difese della conduttrice di Domenica In. La veneziana rimarrà un po’ di giorni ai Caraibi visto che il suo contenitore domenicale tornerà in onda nel 2019, ovvero il 6 gennaio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!