Nadia Toffa sbotta sui social: “Va messa una tassa sulla malattia…”

Nadia Toffa
Nadia Toffa e il preservativo

Nadia Toffa lancia un duro messaggio su Twitter questa mattina, chiedendo che venga istituita la tassa sulla malattia. Ma di cosa vuole dirci?

E’ passata circa un’ora dall’ultimo tweet di Nadia Toffa che dopo essersi recata in un bar, per prendere un caffè, ci confida che sarebbe opportuno istituire la tassa sulla malattia.

Nadia Toffa e il messaggio su Twitter

Nadia Toffa, conduttrice di “Le Iene” e malata di cancro, si è trasformata nell’eroina che ogni persona vorrebbe al suo fianco. Una guerriera non sempre compresa e molto criticata, dall’altra parte molto amata e supportata.

Oggi si è sfogata lanciando uno dei suoi soliti tweet, di quelli che fanno pensare e che vorrebbero quasi smuovere le persone – per un cambiamento radicale.

Nadia Toffa e la tassa sulla malattia

Questa mattina la conduttrice guerriera si è imbattuta in molte persone dentro un bar, che invece di prendere un caffè in compagnia pensavano solo a scommettere e giocare. Una malattia vera e propria, non riconosciuta dallo Stato che sta investendo milioni di persone.

Nadia Toffa sbotta sui social: "Andrebbe istituita la tassa sulla salute..."
Messaggio Twitter Nadia Toffa

Secondo la iena si dovrebbe quindi istituire una tassa sulla malattia, al fine che le persone smettano di giocare – grattare e scommettere, eliminando tutti i loro beni in un giorno solo.

Immaginiamo Nadia, seduta al bancone sorseggiando il suo caffè, circondata da persone che non alzano la testa e pensano solo a vincere somme impossibili spendendo tutti i soldi che hanno nel portafoglio.

Speriamo che il messaggio di Nadia venga compreso, accettato e che magari venga istituita veramente una tassa sulla malattia del gioco.