È ufficiale: lo zucchero fa male

zucchero
zucchero

Ormai da qualche anno sono state portate a termine numerose ricerche mirate a confermare o smentire l’ipotesi che lo zucchero sia dannoso. I risultati sono disponibili a tutti, e purtroppo hanno confermato le nostre paure. Un eccessivo consumo di glucosio, nelle merendine e nelle bibite, viene paragonato all’assunzione di superalcolici e nicotina; ovviamente non produce gli stessi effetti, ma i danni a cui può portare sono di ugual importanza.

Lo zucchero è dannoso per il cervello e può portare ad alterare le sue funzioni e la sua struttura. Influisce negativamente sulla memoria e in generale su tutti i compiti che il nostro encefalo deve svolgere, può causare malattie cardiovascolari e ipertensione. Un’eccessiva assunzione di saccarosio porta inoltre ad una diminuzione delle dimensioni dell’ippocampo, il quale si occupa principalmente della memoria e del immagazzinamento di dati provenienti dall’ambiente esterno.

Quelle sopra elencate, sono le stesse problematiche riscontrate nei soggetti affetti da diabete. Questo, si sa, è dato dalla presenza eccessiva di glucosio nel sangue causata dalla mancanza o dall’insufficienza di insulina. Coloro che fanno uso eccessivo di zucchero hanno presentato gli stessi sintomi di un diabetico. Il problema principale sono i cibi industriali che fanno un uso smodato di questo alimento; l’essere umano non è naturalmente adatto a sopportare un tale apporto di glucosio. In passato, l’unica fonte di dolcezza disponibile per l’uomo era la frutta, mentre oggi abbiamo dessert, salse, creme alimentari e dolcificanti di ogni genere.

Per stare meglio e ridurre l’apporto di zuccheri, è necessario un impegno globale e universalizzato che deve puntare ad insegnare non solo agli adulti ma anche ai bambini come e cosa mangiare. Bisogna eliminare le bevande gassate e le merendine dalle scuole e dalle case così che i giovani non siano nemmeno tentati a mangiare tali alimenti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!