Rocco Siffredi e Cristina D’Avena, la strana coppia: ecco cosa hanno fatto insieme davanti a tutti

Siffredi-D'Avena

I due artisti protagonisti del Capodanno a Cinecittà World a Roma

Una festa di Capodanno 2019 al parco divertimenti Cinecittà World a Roma all’insegna del divertimento. Nella serata di San Silvestro si sono esibiti tantissimi artisti, tra cui il pornostar Rocco Siffredi e la cantante delle sigle dei cartoni animati, Cristina D’Avena.

L’ex naufrago e la collega Valentina Nappi hanno proposto ai presenti un menù chiamato ‘Sexy Dinner’. Quest’ultimo comprendeva: l’antipasto incontro, poi si è continuato con la Seduzione dei primi, la Passione del secondo, ovviamente c’è stato il Dolce incontro e per finire l’Appagamento. D’Avena, invece, ha trattenuto tutti i visitatori del parco capitolino che una performance che li ha catapultati negli Anni Ottanta e Novanta.

Cristina D’Avena dedica una canzone a Rocco Siffredi

I due artisti, però, nonostante appartengono a due mondi completamente differenti, hanno manifestato un pensiero comune. Da una parte la ‘Sexy Dinner’, dall’altra un concerto pop. Stiamo parlando di Rocco Siffredi insieme alla pornostar Valentina Nappi e della cantante Cristina D’Avena. L’ex naufrago presente al Cinecittà World di Roma ha fatto un buon auspicio per l’anno appena entrato:

“Voglio augurare tanta felicità ma soprattutto un consiglio: basta con i social e tornate a fare l’amore”.

Successivamente il noto attore hard si è recato nel concerto della D’Avena e, quest’ultima accorgendosi di lui, gli ha dedicato un brano del suo vasto repertorio. La canzone in questione è ‘L’uomo Tigre’.

Cristina D’Avena e il desiderio di avere un figlio

In una recente intervista Cristina D’Avena ha confessato il desiderio di diventare madre anche se ormai è molto difficile vista la sua età. La cantante ha un compagno di vita ma in tutti questi anni, impegnata col lavoro, non ha mai trovato il tempo per fermarsi e crearsi una famiglia. L’arista, inoltre, ha confessato che inizialmente voleva fare il medico come il padre.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!