Alfonso Signorini massacra Barbara D’Urso: ‘E’ una smorfiosa, ora basta…’

Signorini contro la D'Urso

Il direttore di Chi critica ancora una volta Lady Cologno

Ieri sera su Rete 4 è andata in onda una nuova puntata di CR4 – La repubblica delle donne. Come ogni settimana, tra gli ospiti fissi di Piero Chiambretti c’era anche Alfonso Signorini, direttore del magazine Chi. Quest’ultimo ha spiazzato tutti perché si è detto stanco della presenza di Barbara D’Urso in televisione. Per il momento Lady Cologno si trova in vacanza a Cubo insieme all’amico Cristiano Malgioglio, quindi non potrà replicare. Ecco le parole del giornalista:

“È un cavallo di razza rispetto ad altre colleghe. Ma non approvo il suo modo di presentare alcune notizie. Quelle smorfie, la mano sul cuore, “è dei miei figli e subito dopo il vostro”, basta!”.

Mentre a prendere le difese di Carmelita ci ha pensato il giornalista Roberto D’Agostino che è un suo caro amico:

“Barbara ha 60 anni suonati e vederla così, con quelle minigonne inguinali, con le mutande di fuori, fa bene… Una volta le 60enni venivano rottamate invece lei dimostra che c’è ancora vita!”.

Alfonso Signorini affonda Barbara D’Urso

Non è la prima volta che Alfonso Signorini critica Barbara D’Urso. Infatti in una recente intervista l’opinionista del Grande Fratello Vip aveva detto che Lady Cologno è un’ottima professionista e una macchina da guerra incredibile, conosce molto bene il mezzo televisivo, dal punto di vista della conduzione stende molte colleghe, è un animale da diretta.

“Non mi piacciono, però certi suoi ammiccamenti, certi suoi falsi stupori, le lacrime, farsi vedere casalinga dentro, quando poi la realtà è ben altra”,

aveva concluso il giornalista.

Barbara D’Urso e la reazione alle critiche di Signorini

Quale sarà la reazione della diretta interessata appena rientrerà in Italia? Quasi sicuramente Barbara D’Urso lascerà correre come la volta passata. Difficilmente la conduttrice napoletana replica alle critiche. Per il momento Lady Cologno si sta godendo il mare e il sole cubano in vista di un 2019 ricco di impegni lavorativi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!