L’angolazione ideale dello schermo

angolazione schermo

Il computer è diventato una parte molto importante della nostra vita, su di esso lavoriamo, guardiamo un film, giochiamo e ci connettiamo a internet. Assicurarci quindi, che quello del nostro PC, sia uno schermo eccellente sia tecnologicamente che visivamente, non è un compito da poco. La grandezza, il numero di colori, la definizione, sono tutte caratteristiche da valutare per la nostra scelta che, se presa in modo affrettato e superficiale, potrebbe andare a danneggiare la vista.

Fatto ciò, è essenziale capire quale è l’angolazione migliore per il nostro schermo, così che da poter sfruttare tutte le qualità ottiche del nostro strumento. Non esiste un numero che indichi i gradi precisi che deve avere lo schermo rispetto alla tastiera; infatti, il criterio di valutazione varia da modello a modello e in base alla caratteristiche del nostro computer. Se possediamo un fisso, la migliore posizione possibile per lo schermo è quella parallela al nostro viso, inoltre, dovrà essere ad un altezza tale da non provocare fastidi alla cervicale.

Nel caso del computer portatile, questa scelta è molto più soggettiva e dipende dall’illuminazione della stanza e dalle prestazioni del vostro display. Altro criterio importante è la posizione della fonte d’illuminazione. Se avete una lampada alle vostre spalle, di fronte o a lato, la vostra percezione della visibilità del display sarà diversa.

Il corretto posizionamento dello schermo permette alla nostra vista di non affaticarsi e questo porterà a una riduzione delle possibili emicranie o mal di collo che spesso colpiscono chi sta molto davanti a un computer. Un altro elemento che possiamo sfruttare a nostro favore è la possibilità di regolare la luminosità dello schermo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!