Home Salute e benessere Cancro: si potrà diagnosticare con un respiro

Cancro: si potrà diagnosticare con un respiro

0
Cancro: si potrà diagnosticare con un respiro

Individuare un tumore dall’analisi del respiro. In futuro potrebbe diventare realtà. Perché lo diventi, in Inghilterra, in questi mesi, presso l’ospedale Addenbrook di Cambridge, si sta effettuando una sperimentazione che potrebbe rivoluzionare il modo di diagnosticare il cancro.

La diagnosi del tumore col respiro

La britannica Owlstone Medica ha messo a punto uno strumento per la diagnosi di una patologia tumorale in una fase estremamente iniziale. Al momento questo speciale strumento chiamato breathalyzer, viene supervisionato dal Cancer Research UK (CRUK) Cambridge Centre.

Ma come funziona? E’ molto semplice: basta respirare 10 minuti in questa piccola macchina. Fattò ciò, l’apparecchio analizza alcune componenti chimiche presenti nel respiro. Tali componenti, costituite da molecole, durante la respirazione, passano nei polmoni per poi essere espirate. Alcuni di questi composti vengono mandati all’Università di Cambridge per essere analizzati.

Secondo i ricercatori, nel caso di patologie tumorali al primo stadio, questi componenti organici volatili (Cov) presenterebbero delle alterazioni che indicano la presenza di un tumore. Sono 1500 le persone chiamate a sperimentare la nuova metodica.

La sua efficacia, oltre che per i tumori di stomaco ed esofago, verrà testata anche per quelli a reni, vescica, prostata e fegato.

I prossimi passi della ricerca

In questo senso, Rebecca Fitzgerald la ricercatrice che guida il progetto, ha spiegato che:

Se i nuovi test che effettueremo dovessero confermare i risultati ottenuti durante la prima fase, significherebbe che il cancro potrebbe essere individuato rapidamente prima che si diffonda, quando è più facile da trattare e quando le probabilità di sopravvivenza sono maggiori”.