Le temperature in città salgono sempre di più

temperature alte

Se abitate in una città da molti anni, vi sarete certamente resi conto che, con il passare del tempo, essa è diventata sempre più calda. I termometri salgono sempre di più causando numerosi problemi ai cittadini che vorrebbero godersi un meritato riposo. I dati sono molto chiari: non solo il caldo aumenta di anno in anno, ma, in città, sono state registrate temperature di quasi quattro gradi più alte rispetto a quelle nelle aree verdi.

La città, per colpa dell’inquinamento e della quasi totale assenza di alberi e zone d’ombra, è il luogo più colpito dalla calura. Quattro gradi di differenza sono tanti e li soffriamo uno ad uno. Il cemento, con cui sono realizzati centri urbani, e quindi strutture edilizie come industrie, fabbriche e abitazioni, è la principale causa di questo problema. In parte, però, il demerito è anche delle precipitazioni; la pioggia favorisce l’abbassamento delle temperature, ma dopo giorni e giorni di acqua ininterrotta, assistiamo spesso a periodi sempre più lunghi di siccità.

Il modo per venire a capo di questa situazione è sicuramente cercare di ridurre l’inquinamento e le emissioni di sostanze dannose, investendo su tecnologie rinnovabili ed ecosostenibili. Non deve però essere il singolo a prendere l’iniziativa, bensì tutti i comuni italiani.
È necessaria una politica di risanamento dell’ambiente e del pianeta; si tratta di una lotta che deve essere combattuta da tutti indistintamente e, soprattutto, deve essere supportata e in parte finanziata dallo Stato.

L’Italia fa parte della Comunità Europea, che recentemente ha proposto una lista di provvedimenti atti alla salvaguardia del nostro pianeta. Ha pregato inoltre tutti i membri del congresso di inserire i vari punti dell’elenco fra le urgenze e le priorità della nazione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!