‘Sei strabica?’: Jasmine Carrisi, la figlia di Al Bano e Loredana Lecciso massacrata sul web

Jasmine Carrisi
Jasmine Carrisi massacrata sui social

La 17enne è stata criticata da due haters

Qualche settimana fa Jasmine Carrisi ha fatto il suo debutto nella società grazie a delle interviste realizzate sia in televisione che ad un giornale di gossip. La figlia 17enne di Al Bano e Loredana Lecciso è una ragazza molto semplice anche se in molti sui social la considerano artefatta. Da quando è stata ospite a Domenica Live da Barbara D’Urso, il suo profilo Instagram è aumentato di followers ma tra essi si nascondono anche degli haters che non perdono tempo a criticare la giovane. (Continua dopo il post)

View this post on Instagram

Più di un film, più di un drink

A post shared by Jasmine Carrisi (@jasminecarrisi) on

Jasmine Carrisi offesa sul suo profilo Instagram

Alcune ore fa, infatti, Jasmine Carrisi è stata pesantemente criticata da due utenti web. Nello specifico la figlia di Al Bano e Loredana Lecciso ha pubblicato una nuova foto su Instagram dove si mostra in primo piano. Occhi azzurri, viso angelico e rossetto rosso. La maggior parte l’ha riempita di complimenti, ma non sono mancate le frecciate dei leoni da tastiera. Ecco i loro commenti:

“Ma perché già il bisturi?,

mentre il secondo è più cattivo:

“Zzzzooo sei sguercia???”,

che in italiano vuol dire strabica. (continua dopo la foto)

Jasmine

Jasmine Carrisi parla dei suoi genitori

In una recente intervista Jasmine Carrisi aveva fatto delle dichiarazioni sul padre Al Bano e alla madre Loredana Lecciso.

“Mio padre è il più severo, al massimo posso tornare a casa a mezzanotte e mezza. In realtà i miei genitori sono entrambi tranquilli, ma con delle regole fisse: rispettare i patti, essere puntuale e andare bene a scuola. Fin da piccola mio padre mi portava in giro per i concerti: amo le canzoni di papà… anche se non sono il mio genere”.

Intanto la ragazza molto presto sarà sul set di una pellicola cinematografia di costume. A rivelare la notizia ci hanno pensato i suoi genitori nel corso di un’intervista.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!